Sesso, a Capodanno si tradisce di più. Ecco come scoprire un traditore

Le statistiche rivelano che il vizietto dei traditore di andare a letto con l’amante e non con il proprio partner si sposa bene con i botti della notte di Capodanno

Sesso, a Capodanno si tradisce di più traditore

Sesso, a Capodanno si tradisce di più

«Natale con i tuoi, Capodanno con chi vuoi», è questa la filosofia dei traditori, che dichiarano di astenersi dal tradimento e di dedicarsi solo alla famiglia in occasione delle feste natalizie. Sarà che a Natale si è più buoni, ma chi è affezionato alla pratica del tradimento non resiste certamente a trasgredire per così a lungo e, alla fine, cede in occasione della notte di San Silvestro.

NON RINUNCIO AD UN CAPODANNO COI BOTTI – Da alcuni studi statistici pare che l’aria di Natale, la tradizione di stare in famiglia, complice la religiosità, il bisogno di ritrovarsi, i ritmi più lenti che portano al relax in casa, siano l’incentivo al compimento di azioni corrette, di rinverdimento del rapporto di coppia. Dunque, è questo il periodo dell’anno in cui le coppie sposate portano più volentieri la fede al dito. Ma il “vizietto” dei fedifraghi di andare a letto con l’amante e non con il proprio partner si sposa bene con i botti della notte di Capodanno e, dunque, c’è da stare più attenti a non portare le corna in occasione del primo dell’anno.

COME RICONOSCERE UN TRADITORE – Complice, forse, la modernità dei tempi che corrono, da quel che si legge, il tradimento è un fenomeno che negli ultimi anni si è diffuso a macchia d’olio. Dunque, di traditori ne è veramente pieno zeppo il mondo. Ma come è possibile riconoscere un traditore doc? Si tratta senza dubbi di un’operazione difficilissima, ma non impossibile. I luoghi comuni insegnano che chi è maggiormente propenso all’infedeltà è generalmente una persona che viaggia spesso per lavoro. Concetto decisamente non sbagliato: lo conferma anche questo la statistica. Un detto, che invece, ci tocca assolutamente smentire è quello che dice che «il tradimento è uomo». Assolutamente scorretto: in realtà, anche le donne consumano scappatelle su scappatelle.  E come si comporta, generalmente, il traditore? Chi ha tradito ha il vizio di toccarsi il naso, di passarsi la mano tra i capelli e di non mantenere lo sguardo fisso. Subito dopo il primo tradimento l’infedele ha nuove abitudini e si notano nella sua quotidianità cambiamenti radicali. Inoltre, è una caratteristica comune agli infedeli, quella della sbadataggine: il traditore ha la testa tra le nuvole e meno tempo da dedicare alle questioni di coppia, il lavoro lo assilla e l’appuntamento settimanale con la palestra, il calcetto o con le amiche, si è raddoppiato. Cambia versione dei fatti, emergono nuovi dettagli sospetti e mostra un nervosismo dilagante.

traditore

QUANDO SI TRADISCE – Il tradimento è la rottura del patto morale di fiducia che si stabilisce col proprio partner una volta che si è deciso di stare insieme. Dunque, genera una frattura dolorosa, in quanto logora questo “patto di fiducia” e chi viene tradito avverte un senso di forte vulnerabilità, perdendo le sicurezze acquisite col tempo. Ma quand’è che si tradisce? Solitamente il tradimento è la risposta all’instabilità della coppia, il segno che qualcosa non va più per il verso giusto. La scarsa comunicazione, il calo dell’attrazione fisica, il forte desiderio di trasgredire, la mancanza di interessi comuni o, semplicemente, il cosiddetto “stress di coppia”, sono le più comuni motivazioni dell’infedeltà. Ma perché non affrontare i problemi, anziché lanciarsi tra “le braccia” di un’altra persona? Naturalmente perché è la via più semplice e perché la “violazione delle regole” fa scattare dei meccanismi di perversione che divertono più l’ego del fedifrago.

I TRADITORI SERIALI – C’è da dire che, però, in alcuni casi si tradisce anche per problematiche non strettamente legate alla coppia, come per immaturità di uno dei componenti o per aver provato una momentanea attrazione verso qualcuno che ha risvegliato quella passione spenta da troppo tempo. Ci sono poi i “traditori seriali”, che si concedono scappatelle su scappatelle con l’unico obiettivo di mostrare a sé stessi la propria efficienza sessuale. Quando ci si trova in una situazione più seriosa di tradimento, gli stati d’animo che susseguono sono diversi, tra cui la difficoltà a comprendere le ragioni di quanto accaduto, senso di vuoto, rabbia, desiderio di vendetta, perdita dell’autostima, svalutazione di sé o perdita di fiducia nell’altro. Tutte quelle coppie che sopravvivono alla botta lo fanno grazie ad una forte volontà reciproca: tutto si può risolvere solamente se si è veramente insieme a volerlo.

Sonia Carrera

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

2 Risponde a Sesso, a Capodanno si tradisce di più. Ecco come scoprire un traditore

  1. avatar
    SexyShopA69 04/01/2014 a 23:59

    Complimenti per l’articolo..curiosità interessante

    Rispondi
  2. avatar
    69sexyshop 05/02/2014 a 15:16

    sicuramente ci sono occasioni diverse a favorire una scappatella, qui si parla di capodanno .. ma non solo ! complimenti per l’articolo

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews