Sequestrato acquedotto in Calabria

Vibo Valentia – I carabinieri del Nas di Catanzaro hanno sequestrato l’invaso artificiale ‘Alaco’, situato al confine tra le province di Catanzaro e Vibo Valentia, e il relativo impianto di potabilizzazione, nonché di 57 apparati idrici (serbatoi, sorgenti, pozzi, partitori).

Tutti gli apparati idrici facevano parte dello schema dell’acquedotto dell’Alaco, dislocato su tutto il territorio delle due province. Il sequestro è stato disposto dalla procura di Vibo Valentia per carenze igienico-strutturali.

Contestualmente al sequestro dell’acquedotto sono stati notificati 26 avvisi di garanzia nei confronti di dirigenti e tecnici della società di gestione del servizio idrico, di responsabili di aziende sanitarie provinciali calabresi, di dirigenti regionali e dell’Arpacal nonché di sindaci di alcuni comuni, responsabili di aver consentito la distribuzione di acqua per uso umano non conforme ai requisiti di potabilità.

Natalia Radicchio

Foto via www.cn24.tv

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews