Sentenza della Cassazione: l’IMU può essere pagata dall’affittuario

imu preview

L’IMU, nota imposta municipale che grava sugli immobili, può essere pagata anche dall’affittuario.

È questo ciò che emerge in modo certo da una Sentenza ad opera della Cassazione, la quale si è espressa in un modo perentorio che sicuramente creerà giurisprudenza a tale riguardo.

Prima di presentare la notizia è utile specificare quali sono le caratteristiche dell’IMU e quali sono i parametri sulla base di cui viene quantificata.

IMU: cos’è e da cosa dipende

L’IMU è un’Imposta Municipale Unica, ed è una delle tasse di cui deve farsi carico il proprietario di un immobile.

L’IMU viene calcolata in relazione a due parametri, ovvero aliquote e base imponibile, un dato che a sua volta dipende dalla categoria catastale di appartenenza dell’immobile e dalla rendita catastale.

Risalire alla categoria catastale dell’immobile è molto semplice, in quanto tale dato identifica, fondamentalmente, la tipologia di immobile a cui si fa riferimento, per quel che riguarda la rendita catastale è invece necessario procurarsi un apposito documento ufficiale.

Il documento in questione è la visura catastale è può essere richiesto comodamente online, senza doversi recare personalmente presso alcun ufficio.

In rete esistono diversi siti Internet quali www.ivisura.it i quali consentono appunto di richiedere e di ottenere celermente delle visure catastali, anche nell’ottica, appunto, del calcolo dell’IMU.

imu

Il caso: l’impugnazione di un contratto con IMU a carico dell’affittuario

Come si diceva, l’IMU è una delle imposte di cui deve farsi carico il proprietario dell’immobile, tuttavia può anche accadere che le medesime gravino sull’affittuario qualora l’immobile sia locato e qualora sia prevista, nel contratto d’affitto, una clausola specifica.

La notizia di cui si sta parlando molto in questi tempi riguarda l’impugnazione di un contratto di locazione: l’affittuario, infatti, contestava il fatto che il soggetto affittante avesse previsto nel contratto una clausola secondo cui l’IMU sarebbe rientrata appunto tra i costi di locazione a carico dell’affittuario.

Il caso è stato presentato alla Corte d’Appello di Firenze, la quale tuttavia ha rigettato questa tesi confermando così la possibilità che l’IMU venga pagata dall’affittuario, ovviamente a condizione che, come detto, vi siano delle clausole specifiche sul contratto in questione.

L’IMU è pagabile dall’affittuario, altri tipi di imposte no

Alla luce di ciò, dunque, non è corretto intendere l’IMU come una prerogativa esclusiva del proprietario dell’immobile: in casi come questo, infatti, le spese ad essa correlate possono essere sostenute dall’affittuario.

Esistono tuttavia altre tipologie di tasse, come ad esempio le imposte dirette e il bollo, le quali sono insindacabilmente a carico del proprietario, di conseguenza eventuali contratti di locazione in cui viene previsto il pagamento delle medesime da parte dell’affittuario sono da considerarsi illegittimi.

cassazione

I possibili risvolti di questa Sentenza

È evidente che quanto è stato stabilito dalla Cassazione potrebbe divenire un punto di riferimento interessante per i proprietari di immobili che intendono affittare i loro beni: essi potrebbero infatti liberarsi di una spesa non indifferente prevedendo da contratto che la medesima ricada sull’affittuario.

Ovviamente l’affittuario deve accettare in piena libertà questa condizione, questo è utile sottolinearlo, di conseguenza a chi è interessato ad acquisire in affitto un bene immobiliare è utile consigliare di soppesare bene i costi complessivi dell’operazione, non esclusivamente il canone d’affitto in senso stretto.

Allo stesso tempo, ovviamente, si raccomanda sempre di leggere con molta attenzione tutte le clausole di ogni contratto prima di apporre la propria firma.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews