Sei nazioni, impresa sfiorata: Italia sfortunata battuta dall’Irlanda

Roma - Le premesse per far bene  c’erano tutte, le motivazioni anche, ma come spesso accade l’Italia porta a casa l’ennesima sconfitta onorevole, proprio quello che non voleva più il CT Mallet.

33 mila persone affollano gli spalti del Flaminio di Roma, molte maglie verdi unite alla marea azzurra fanno dell’evento una festa. A un’Italia al completo, fa da contraltare un’Irlanda largamente rimaneggiata, ma pur sempre di livello. Si gioca anche per salvare la panchina del nostro selezionatore, quel Nick Mallet che da CT vanta già diversi successi nel suo palmares,  chiamato nell’ottobre 2007 dalla Federazione italiana di rugby per permettere il salto di qualità alla nostra nazionale che soffre un gap tecnico-tattico nei confronti delle più nobili compagini d’oltremanica e della Francia, ultima vincitrice del six nations con un Grande slam.

Il primo tempo si apre col vantaggio azzurro grazie alla punizione realizzata da Mirco Bergamasco per il 3-0. L’Italia ferma le avanzate irlandesi che si muovono sul campo sempre palla alla mano. La nostra prima linea è un vero muro, si concede pochissimo, poi la prima doccia fredda con l’infortunio alla spalla per Edoardo Gori, nostro giovane più promettente, all’esordio nel torneo. Ottimi placcaggi da parte dell’Italrugby che rischia di subire il gioco irlandese, ma la compagine del Trifoglio commette tanti errori e lascia campo agli azzurri. Al 26′ il pari arriva dal piede di Sexton, preferito a O’Gara, poi la battaglia ricomincia. Arriva così al 31′ l’occasione ancora per il piede di Mirco Bergamasco, ma il suo calcio è fuori di un nulla e si rimane in parità. L’Italia però non molla: sul finale di tempo ci prova Burton in drop, poi arrivano il fischio e la punizione che questa volta Bergamasco non sbaglia e si chiude 6-3 per gli azzurri.

Il secondo tempo inizia con la rimonta irlandese. L’Irlanda si butta in avanti e l’Italia fa un po’ fatica a frenare l’avanzata verde. Due volte gli uomini di Kidney arrivano nei pressi della linea di meta,

Il giovane Edoardo Gori, promessa del rugby italiano

poi al 43′ O’Driscoll trova il varco nella difesa e realizza. Sexton non sbaglia la realizzazione e primo vantaggio irlandese. L’Italia sbanda per un po’, rischia ancora, poi si riscuote e cerca di conquistare terreno. L’Irlanda però non lascia spazio e si porta più volte sulla linea di meta, ma l’Italia c’è. Parisse ci prova prima d’intercetto, ma il capitano azzurro non è fortunato, poi il gioco azzurro si costruisce a suon di raccogli e vai e al 71′ c’è un’occasione d’oro per gli azzurri con la mischia a cinque metri dalla linea, ripetuta tre volte. Gli azzurri ora ci credono e al 75′ la meta arriva con McLean. Sbaglia la realizzazione Bergamasco, ma l’Italia conduce 11-10. Per l’Irlanda è il momento di Ronan O’Gara per Sexton e sarà questo cambio a decidere l’incontro. Dopo il giallo a Leamy l’Irlanda è sotto di un uomo e di un punto, ma alla prima occasione O’Gara tenta il drop che a due minuti dall’ottantesimo entra per l’11-13. Gli azzurri però vogliono vincere, si riparte e si tiene il possesso, Orquera poi tenta il drop, ma fallisce. Si chiude così 11-13, dopo una lunga battaglia e con tanti rimpianti.

Ieri sera nell’anticipo l’Inghilterra ha sconfitto per 29-16 il Galles a Cardiff. Stasera Francia-Scozia si è conclusa con una vittoria dei campioni in carica allo Stad de France per 34-21. Si è così completato il quadro della prima giornata. La classifica vede in testa con 2 punti Inghilterra Francia e Irlanda, seguono al palo Italia Scozia e Galles.

Sabato prossimo l’Italia sarà ospite dell’Inghilterra a Twickenham (ore 15.30), poi si giocheranno anche Scozia-Galles (ore 18) e Irlanda-Francia (domenica alle 16).

Alessio Tedde

Foto via: http://upload.wikimedia.org http://static.sky.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews