Secondo i pm: Sarah costretta a salire in auto e poi strangolata in casa

TARANTO – Per i pm della procura, Cosima Serrano e la figlia Sabrina Misseri avrebbero costretto Sarah Scazzi a salire nella loro auto e poi l’avrebbero condotta nella loro abitazione dove sarebbe stata strangolata con una cintura. Il movente: la gelosia che Sabrina nutriva per il suo amico Ivano Russo del quale era invaghita e che temeva che la piccola Sara gli sottraesse. Questa la ricostruzione che circola tra gli inquirenti che si occupano del caso Scazzi. Ricostruzione emersa dopo l’ennesima svolta avutasi ieri era con l’arresto di Cosima, madre di Sabrina Misseri e moglie di Michele, finita in cella per l’omicidio della piccola Sara.

Così, a nove mesi dal delitto di Avetrana, Concetta Scazzi assiste all’ultimo colpo di scena. Alla domanda dell’inviata del Tg5 Francesca Pozzi, che le chiede se c’è giustizia per Sarah, Concetta replica: «La giustizia umana è inadempiente, purtroppo. Io spero sempre in quella divina, l’ho detto e lo ridico».

 

«Ma ora ci siamo», prosegue la giornalista. «Sotto certi aspetti si, poi dobbiamo vedere in futuro», replica Concetta, che si fidava di Cosima ”come una sorella”. E in risposta alle terribili accuse di concorso in omicidio e soppressione di cadavere nei confronti della donna, afferma seccamente che trovandosela davanti le direbbe «che è un’assassina». Intanto l’interrogatorio di garanzia non è stato ancora fissato.

 

Secondo quanto si apprende potrebbe svolgersi lunedì alla presenza del suo avvocato, Franco De Jaco. Nel frattempo il gip del Tribunale di Taranto, Martino Rosati, ha rilasciato il nulla osta a un interrogatorio in carcere di Michele Misseri, padre di Sabrina e marito di Cosima, nell’ambito di indagini difensive, così come richiesto da tempo dagli avvocati della figlia Sabrina, Franco Coppi e Nicola Marseglia.

Natalia Radicchio

Foto| via www.gexplorer.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews