Se Caparezza non va al Circo Massimo, allora è del PD?

Il cantante ha smentito la notizia sulla sua presenza all'evento del M5S a Roma, scatenando una pioggia di insulti. Ma qual è la colpa di Caparezza?

caparezzaÈ scoppiata la guerra tra i grillini e Caparezza. La colpa del cantante? Aver pubblicato un messaggio in cui ha smentito la sua (peraltro mai annunciata) partecipazione all’evento organizzato dal Movimento cinque stelle al Circo Massimo. A dire la verità il cantante ha chiarito indirettamente di non avere niente contro il movimento, precisando che lo stesso discorso è valido per tutte le manifestazioni di natura partitica. Spiegazione che, evidentemente non è bastata.

DICHIARAZIONI DI STIMA – Ad aver illuso i ‘grillini’ erano state alcune dichiarazioni rilasciate dal cantante pugliese nel 2008, in occasione della sua partecipazione al V2day. «Gran parte delle cose che so sugli inceneritori e non solo le so da Grillo e Travaglio. Sono le mie fonti su molte cose, per questo ho voluto dare il mio contributo», aveva affermato. Ma da quel giorno molta acqua è passata sotto i ponti, e il senso di questo nuovo evento non è assimilabile in alcun modo a quella specifica giornata.

OPERA DI UN FAKE – Che poi, come se contasse poco, il cantante non aveva mai annunciato la sua presenza al prossimo evento al Circo Massimo. A dare credito ad una sua possibile partecipazione, le esternazioni fatte da un fake, un profilo falso dell’artista, tra l’altro anche con poco seguito. Nessuna comunicazione ufficiale del M5S aveva mai annunciato un concerto di Caparezza, così come il blog di Beppe Grillo o le dichiarazioni di deputati e senatore del movimento. Tanto meno il suo nome è mai stato presente nella lista degli ospiti annunciati.

REAZIONE ALLUCINANTE – Fin qui, un semplice equivoco risolvibile in pochi minuti. Un fake si è divertito, ha avuto il suo momento di gloria, ma Caparezza al Circo Massimo non ci sarà, e amici come prima. Facile no? Ecco, no, non per chi ha letteralmente ‘invaso’ la pagina facebook del cantante, per lanciargli le (ormai) solite accuse. «Fai parte del sistema», «i tuoi soldi sono al sicuro», sono gli interventi più civili che hanno inondato il profilo di Caparezza. C’è addirittura chi dal cantante vorrebbe delle scuse, per che cosa non è dato saperlo.

È DEL PD! – Come spesso ormai succede, il rifiuto di Caparezza a cantare per il M5S ha portato le variabili necessarie all’equazione Caparezza=Pd, tesi suffragata da un concerto che il rapper avrebbe tenuto a Molfetta sotto elezioni per il  Partito Democratico. Concerto che però non c’è mai stato, così come il partito di Renzi. Caparezza fu presente, senza cantare, ad una serata organizzata dal candidato sindaco Paola Natalicchio, attuale Primo cittadino di Molfetta, che si presentava in una lista civica. E intervenne solamente per invitare gli elettori a votare senza seguire la logica del voto di scambio, nulla di più. Che poi quella lista fosse in coalizione con il Pd è vero, ma ci rendiamo conto di dove siamo arrivati partendo da un semplice malinteso?

 

Carlo Perigli
@c_perigli

foto: sherwood.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews