Sculli, doppietta e malore: allergia alla vernice per colorare il campo

Giuseppe Sculli (zimbio.com)

ROMA - «Nell’intervallo ho visto Sculli diventare rosso come un gambero. Ho chiamato il medico che ha fatto al giocatore un’iniezione, ma nella ripresa si è accasciato di nuovo in campo e ho dovuto cambiarlo». Così Eddy Reja, allenatore della Lazio, ha commentato la sostituzione di Giuseppe Sculli, autore della doppietta vincente in Lazio – Palermo. Sul finire del primo tempo il giocatore ha iniziato ad accusare i sintomi di una violenta reazione allergica: nell’intervallo gli è stato somministrato un antistaminico, ma dopo pochi minuti dal ritorno in campo si è fermato nuovamente, debilitato dal malore. La causa più probabile dell’insolita disavventura dell’attaccante biancoceleste sembra essere un’intolleranza alla vernice usata per colorare il prato dello stadio Olimpico: un’abitudine che si sta diffondendo a macchia d’olio negli stadi italiani per rendere i prati più “telegenici”, evitando i gravosi costi di una rizollatura completa. Anche San Siro a Milano e il Marassi a Genova hanno fatto uso della colorazione delle zolle quest’anno, un rimedio televisivamente efficace, ma che non ha la benché minima utilità dal punto di vista del gioco. A fine partita Sculli si è comunque ripreso, ma la Lazio ha già deciso di voler effettuare accertamenti sugli eventuali rischi della pratica di verniciatura delle zone rovinate del prato dell’Olimpico. Da questa sera un grattacapo in più per i giardinieri degli stadi italiani.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews