Scozia bandisce la parola “papà”: offende i gay

Adozioni per genitori omosessuali: diritti o eccessi? (it.paperblog.com)

Roma – Al giorno d’oggi, quando le famiglie non ordinarie iniziano a essere sempre più diffuse e in cui il diritto degli omosessuali di essere genitori è sempre più riconosciuto e legittimato non mancano i casi in cui il politicamente corretto rischia di risultare un po’ eccessivo.

È forse il caso della Scozia dove il Servizio sanitario ha deciso di eliminare dal famoso vademecum Ready Steady Baby – una guida di 220 pagine dedicata ai futuri neogenitori distribuita dal 1998 – la parola “papà”, perché ritenuta potenzialmente offensiva per le coppie di genitori omosessuali. A “papà” si preferisce quindi la parola ben più generica – anche un tantino fredda – “partner” del tutto priva di accezione sessuale, ma considerata più inclusiva dalla dirigenza del Servizio sanitario.

Non sono mancate reazioni perplesse e anche – da parte delle frange più conservatrici – piuttosto dure: non sarebbe giusto per il Family Education Trust spendere soldi pubblici per un’iniziativa che riguarda solo una minoranza in realtà incapace di concepire perché si tratta di coppie costituite da persone dello stesso sesso.

Il Servizio sanitario ha risposto sostenendo che la revisione annuale dei testi è una norma ormai consolidata e che la nuova guida con la nuova terminologia era stata ristampata – in 90 mila copie al costo di 100 mila sterline – prima che arrivassero le proteste della comunità omosessuale.

Pur essendo necessario considerare – e tutelare – la presenza di coppie di genitori omosessuali, verrebbe da chiedersi quanto in là potrebbero spingersi i fautori del politicamente corretto.

Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Scozia bandisce la parola “papà”: offende i gay

  1. avatar
    Anton 29/05/2012 a 10:08

    Ma cosa centra la foto con due genitori omosessuali… maschi? La parola “papà” è stata sostituita per le coppie di lesbiche, dove ovviamente sono entrambe “madri”. In una coppia di maschi sono entrambi “padri”, quindi per loro non era ovviamente un problema! In ogni caso penso che è stata una buona scelta cambiare la dicitura, tanto più che ne avevano l’occasione, perché non è solo una questione di politicamente corretto, ma anche di buon senso: se una è madre non è padre.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews