Sconfiggere il mal d’auto per partire sereni

Scientificamente noto con il nome di chinetosi, il mal d’auto colpisce in Italia circa sette milioni di persone. Definito anche malessere da movimento, i cui sintomi sono nausea, vomito, pallore, vertigini, mal di testa, malessere, eccessiva sudorazione, sudorazione fredda.

Il malessere da movimento colpisce anche chi viaggia in treno e in aereo, ma è soprattutto in auto che bisogna prestare attenzione allo stile di guida del conducente. Da evitare è una guida brusca, veloci curve a gomito, frenate improvvise e mantenere invece una guida serena, tranquilla e lineare.

La chinetosi è più diffusa nei bambini in quanto il loro apparato vestibolare, quello che presiede all’equilibrio, non è ancora del tutto sviluppato, si tratta quindi di un disturbo destinato gradualmente a scemare con l’adolescenza e nell’età adulta, tranne in rarissimi casi.

Come affrontare al meglio un viaggio facendo attenzione a che i bambini non soffrano molto di questo disturbo? Innanzitutto gli esperti suggeriscono di partire la mattina presto o la notte, ore in cui fa meno caldo e in cui i bambini spesso si riaddormentano tranquilli. Se il viaggio è lungo non è certo possibile tenere i bambini senza né mangiare né bere, ma indispensabile è scegliere alimenti leggeri, facilmente digeribili e asciutti, come cracker, biscotti, grissini e dare loro da bere solo acqua, evitando succhi di frutta o bevande in grado di favorire l’acidità di stomaco. Molto importante è non far bere i bambini in modo esagerato, per non gonfiare troppo lo stomaco e favorire rigurgiti in caso di nausea.

Il mal d’auto può essere alleviato facendo sedere davanti la persona o il bambino che ne soffre. Il solo fatto di riuscire a vedere la strada è spesso di grande aiuto, così come ogni distrazione: qualche gioco, delle canzoni, ma niente letture che potrebbero aumentare il senso di nausea.

Importante è anche fermarsi ogni due ore circa, per permettere ai bambini di prendere una boccata d’aria e fare due passi. Esistono anche rimedi farmacologici al mal d’auto, ma per quanto riguarda i bambini molti piccoli è indispensabile rivolgersi al pediatra ed evitare le cure fai da te.

Per i più grandi e gli adolescenti vi sono caramelle e gomme da masticare contenenti dimenidrinato, che purtroppo però causano una leggera sonnolenza, nonché i cerotti a base di scopolamina. Per i più piccoli sono disponibili dei braccialettini antinausea che si basano sul principio dell’agopuntura cinese, andando a comprimere particolari punti del polso. Questi braccialetti vanno indossati almeno 30 minuti prima della partenza e sono utili non solo ai bambini ma anche a chi non ha intenzione di assumere farmaci per alleviare il senso di nausea. Questo vale in particolar modo per il conducente, se con malessere o sonnolenza data dai farmaci non vuole mettere a rischio la sicurezza di chi viaggia con lui.

Claudia Vallini

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews