Sciopero generale Cgil: trasporti fermi per otto ore

Roma – Cento città italiane domani saranno protagoniste dello sciopero generale indetto dalla Cgil di Susanna Camusso per protestare contro i provvedimenti compresi nella manovra che minano i diritti di tutti i lavoratori e la sopravvivenza delle fasce più deboli.

Il settore in cui si avvertiranno i maggiori disagi è naturalmente quello dei trasporti: per otto ore resteranno fermi aerei, traghetti, treni e bus. Per quanto riguarda il trasporto aereo, piloti, controllori e assistenti di volo sciopereranno dalle 10 alle 18. Il trasporto ferroviario e tutti i servizi di pulizia e ristorazione saranno fermi dalle 9 alle 17. Ritardate di otto ore tutte le partenze di navi e traghetti.

kids468x60

Anche il personale Anas e i camionisti resteranno fermi per tutta la giornata. Lo sciopero coinvolgerà anche l’autonoleggio, il soccorso stradale, le autoscuole, i trasporti funebri e gli impianti a fune.

Per quanto riguarda il trasporto urbano e regionale lo sciopero si svolgerà secondo le modalità concordate localmente, nel rispetto delle fasce di garanzia.

Queste le indicazioni di massima sul quinto sciopero generale indetto dall’inizio della legislatura. Lo slogan, presentato dalla segretaria del sindacato Susanna Camusso, è “Un’altra manovra è possibile”, sotto accusa la possibilità di licenziare senza giusta causa – recentemente introdotta – e i tagli a enti locali, sanità e istruzione.

Per un quadro più preciso delle fasce orarie garantite, consigliamo ai lettori di consultare i siti istituzionali delle compagnie di trasporti e della città a cui si è interessati.

Francesca Penza

Ti è piaciuto questo articolo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews