Scandalo in rete: il videogame sulla strage di Boston è online

bostonNew York – Dopo i fatti reali è la volta di quelli virtuali. La strage di Boston della scorsa settimana è diventata un videogioco della rete.  A fabbricarlo e a diffonderlo su Internet è stato LoloKaust, un gruppo di bulli del web che è riuscito nel tentativo di scatenare uno scandalo farcito da una bufera di commenti di molti internauti scioccati dal cattivo gusto del gioco.

«Stanchi di vedere il disastro della maratona di Boston in televisione? Ora potete riviverlo!». È così che i LoloKaust hanno presentato il loro videogame sull’attentato al traguardo della maratona, costato la vita a tre persone. Come se si trattasse di un’esperienza euforizzante da rivivere in prima persona attraverso un monitor e un joystick, per provare un brivido emozionante .

Il videogame sull’attentato di Boston, la cui grafica ricalca quella dei giochi “arcade” anni Ottanta, presenta un corridore che deve raggiungere il traguardo evitando esplosivi a forma di pentola a pressione con una miccia al posto del manico. Se il corridore toccasse uno di questi ostacoli – gli stessi ordigni artigianali fabbricati dai fratelli ceceni autori della strage di Boston – salterebbe in aria per ricadere a terra come un ammasso informe di brandelli di carne. Oppure, al posto del protagonista corridore comparirebbe un personaggio in sedia rotelle con gli arti amputati.

The Boston Marathon: terror on the Street“: è questo il titolo del videogame fabbricato dai ragazzacci del web, LoloKaust. Dunque,  il riferimento alla tragedia del 15 aprile è inequivocabile. E di certo non si tratta della prima volta. Negli Stati Uniti, in passato, sono già stati diffusi videogiochi ricollegabili a violenti e drammatici fatti di cronaca. Ad esempio, dopo la strage nella scuola di Newtown, in Connecticut, era stata denunciata la diffusione in rete di un gioco dal titolo “Kindergarten Killer”, l’assassino della scuola infantile.

Chiara Piselli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews