Sanità: duro rapporto del Censis, in 9 milioni costretti a rinunciare alle cure

Roma - Impensierisce e non poco ciò che emerge dall’ultimo rapporto Rbm Salute del Censis: sarebbero circa nove milioni le persone costrette a rinunciare alle prestazioni sanitarie necessarie, perchè troppo onerose. Tutti cittadini appartenenti alla fascia debole della popolazione, di fatto esclusi dall’assistenza sanitaria. Nove milioni dei quali 2,4 sono anziani, 5 milioni coppie con figli e 4 milioni abitano al Sud Italia.

Le previsioni non lasciano presagire nulla di buono, in quanto nel 2015 è previsto un buco di almeno 17 miliardi fra risorse disponibili ed esigenze finanziarie.

Sempre secondo la ricerca del Censis, il 77% degli italiani pagano di tasca propria quando possono e in diversi casi ricorrono a strutture private a causa della lunghezza delle liste d’attesa.

Il rapporto evidenzia come, con una sanità pubblica sempre più in affanno, si ingigantisca il ricorso a quella privata che fa registrare un +25,5% negli ultimi dieci anni. Una crescita esponenziale che il Censis non considera come una valida alternativa dal punto di vista del cittadino. Perché sono moltissimi che non possono permettersi le cure private e chi non ha i soldi finisce per rinunciare alle prestazioni di cui ha bisogno o a cercarne a basso costo sul web, con tutti i rischi che ciò comporta.

Anche le sensazioni che gli italiani hanno delle prestazioni erogate del proprio servizio sanitario non sono incoraggianti. Per il 31,7%, la sanità nella propria regione è in peggioramento, con un balzo di 10 punti percentuali in più nel 2012 rispetto al 2009, quando a sostenere questa tesi era il 21,7% dei cittadini. Quelli che avvertono invece un miglioramento sono diminuiti di oltre 7 punti percentuali.

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews