San Gennaro: si ripete il miracolo. Polemiche su cancellazione della festa

L'ampolla con il sangue del Santo

NAPOLI – Si è ripetuto il miracolo di San Gennaro. Alle 9.11 l’arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, ha detto che il sangue del Santo patrono della città partenopea era già sciolto quando ha prelevato la teca dalla cassaforte. “San Gennaro ha ascoltato le nostre preghiere”, ha detto il prelato.

Il miracolo di quest’anno assume una valenza ancora più importante: non sono mancate infatti le polemiche in merito alla decisione del governo di cancellare le feste patronali inserita nella manovra finanziaria. Sepe ha così ribadito la propria posizione in merito, ovviamente contraria, ricordando come la festa di San Gennaro sia legata a un evento prodigioso che si verifica sempre lo stesso giorno da secoli.

Presente anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che ha baciato la teca contenente il sangue di San Gennaro.  Alla sua prima partecipazione come primo cittadino, l’ex pm si è detto “emozionato”. “Il giorno di San Gennaro – ha detto – è un giorno che fa parte della storia di questa città, è una tradizione popolare, identitaria e religiosa che unisce”.

La liquefazione del sangue avviene tre volte l’anno: il 19 settembre, data della decapitazione del martire nel 305 d.C.; il 16 dicembre, anniversario di una terribile eruzione del Vesuvio arrestata, secondo il credo popolare, direttamente dal Santo; e la prima domenica di maggio, in ricordo della traslazione delle spoglie mortali da Pozzuoli alle catacombe di Capodimonte.

Tutti i napoletani aspettano il miracolo con grande ansia visto che è ritenuto un segno di buon auspicio per la città. Quando il cardinale Sepe ha riferito che il prodigio si è ripetuto anche questa mattina tutta la gente, dentro e fuori la cattedrale, ha salutato l’avvenuto miracolo con applausi e sventolii di fazzoletti bianchi.

Redazione

Foto | http://www.cronachelaiche.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews