Salvini: quando diceva ‘basta per sempre’ a Berlusconi

Salvini

/foto: media.polisblog.it)

La manifestazione di domenica 8 novembre 2015 sancisce un dato politico molto chiaro: il centrodestra nel futuro prossimo si presenterà con il “tridente” Salvini-Berlusconi-Meloni. Di conseguenza, il Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano probabilmente alle prossime elezioni politiche si schiererà con Matteo Renzi, come ha già auspicato Fabrizio Cicchitto il 5 novembre 2015: «Bisogna lavorare per aggregare tutta l’area di centro delle forze che sostengono il governo, in primo luogo l’Udc per costruire però un soggetto politico nuovo. Poi questo soggetto dovrà verificare se esistono le condizioni per una intesa politica con Renzi e il Pd». Ma al di là delle strategie politiche dei partiti, quello che dovrebbe sorprendere chi ha una buona memoria è come il leader della Lega Matteo Salvini ha cambiato idea sull’alleanza con Silvio Berlusconi.

LORO GUARDANO AVANTI - In un’intervista per affaritaliani.it del 14 luglio 2012 Salvini diceva: «Sono sicuro che non c’è un solo elettore e un solo militante della Lega disposto a riscommettere su un’alleanza con Berlusconi. Ci abbiamo provato e ha portato solo risultati deludenti. Basta, basta per sempre se Berlusconi corre lo fa senza di noi», «A occhio posso dire che molti elettori del Pdl se devono rifare la campagna elettorale per Berlusconi piuttosto questa volta votano Lega. Spiace molto per la gente valida del Pdl, a cui hanno detto ‘abbiamo scherzato’. Noi abbiamo scelto di guardare avanti, Berlusconi si volta indietro».

Salvini

Silvio Berlusconi e Matteo Salvini (foto: ilfattoquotidiano.it)

CON B NIENTE CONTENUTI - Dello stesso tono fu un’intervista che Salvini rilasciò ad ItaliaOggi il 12 dicembre 2012: «Guardo i giornali, tutti di nuovo irrimediabilmente focalizzati su di lui (Berlusconi, nda), e mi deprimo. Magari a Berlusconi va bene così: nella cagnara, lui, i voti li prende. Ma l’Italia non ha bisogno di una cagnara, e la Lombardia meno che meno. La presenza di Berlusconi ci riporta indietro di vent’anni: alle polemiche passate e al bunga bunga. Io, da lombardo, vorrei parlare di lavoro, agricoltura, farmaci, artigiani e ferrovie. Ma se ho in campo Berlusconi col piffero che parlo di qualche contenuto – tranne la giustizia, perché interessa a lui. Con lui si torna alle vecchie ideologie, fascisti contro comunisti».

Oggi Salvini e Berlusconi sono tornati alleati. Chissà se i loro elettori si ricorderanno di queste parole dette non negli anni novanta ma appena tre anni fa.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: media.polisblog.it; ilfattoquotidiano.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews