Salvare l’ambiente con l’erotismo: arriva L’Eco-sesso

Dalle nuove frontiere dell’ambientalismo le interessanti opere di Stefanie Iris Weiss e Marc Dannam sul fare l’amore con ecologia

di Adriano Ferrarato

Eco-sex, il libro di Stefanie Iris Weiss

"Eco-sex", il libro di Stefanie Iris Weiss

Fare l’amore restando al verde. Ma non in senso economico.

L’attività più bella e salutare preferita da uomini e donne comporta spesso controindicazioni negative in termini di impatto ambientale: se ad esempio un preservativo gettato nel water rischia di giungere in mare passando attraverso il dedalo delle fogne, l’uso di particolari cosmetici e saponi non fa altro che peggiorare la situazione, essendo composti addirittura da derivati petroliferi, siliconi e sostanze non biodegradabili. Si vuole essere più belli per il proprio partner, ma non si fa altro che inquinare ancora di più.

Ma una soluzione a tutto questo è possibile, e viene dalle nuove frontiere dell’ambientalismo. Andando infatti ben oltre quelle che sono le più comuni regole di rispetto ecologico, l’innovativo modo di vivere verde è arrivato anche a modificare le abitudini sessuali delle persone: è l’Eco-sesso, l’erotismo che tutela anche la natura. Che non significa ovviamente andare a letto con delle piante o vivere nella giungla come Tarzan e Jane.

E’ Stefanie Iris Weiss, autrice americana di successo a spiegare questo simpatico approccio nel suo ultimo libro, intitolato per l’appunto “Eco-sex”: «Penso che sia arrivato il momento per il sesso verde. Le persone stanno ora capendo che la loro vita di ogni giorno, le loro abitudini più intime, sono strettamente connesse alla terribile crisi in cui siamo». Vegetariana per 20 anni, nella sua opera la scrittrice propone alcune interessanti soluzioni pratiche per un sessualità vivace e all’insegna dell’ecologia: fare uso di preservativi biodegradabili, cene afrodisiache per stimolare al meglio l’attività erotica, magari su dei comodi materassi in lattice, acquistare fiori di stagione in negozi locali (in modo da ridurre il loro trasporto aereo, altamente nocivo per l’atmosfera).

Anche l’attività riproduttiva deve essere vivamente collegata ai costi ambientali: «la cosa più importante che le persone possano fare», spiega la Weiss, «è avere meno figli, o non averne proprio», in risposta ai gravi problemi di sovrappopolazione nel Terzo Mondo e anche in alcune aree più industrializzate.

"Osex...le sexe ècolo", il lavoro di Marc Dannam

"Osex...le sexe ècolo", il lavoro di Marc Dannam

Se tuttavia questo testo è abbastanza forte nei contenuti e può apparire addirittura eccessivo in alcuni suoi punti, più divertente (e assai stimolante) nei contenuti è invece il lavoro del francese Marc Dannam intitolato “Osex…le sexe ècolo”, nella cui copertina compare una vignetta umoristica in cui una ragazza getta il proprio giovane compagno nei bidoni della spazzatura da riciclare. Nelle sue pagine l’autore propone una lunga serie di pratiche sessuali, bizzarre e non, tutte nel totale principio di protezione del verde: riviste pornografiche in carta riciclata, amoreggiare in mezzo alla natura, uscire a fare nuove conoscenze utilizzando la bicicletta. Ultimo, ma non per importanza, quello di fare uso di giocattoli erotici alimentati da batterie ricaricabili.

Proposte divertenti, che dopo anni e anni in cui si discute di energie rinnovabili, consumi ridotti ed elettrodomestici a basso costo, argomenti interessanti ma assai poco sessualmente stuzzicanti, stabiliscono una nuova misura dei rapporti umani. Che anche in questa occasione, sono guidati dall’incredibile forza dell’amore.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Salvare l’ambiente con l’erotismo: arriva L’Eco-sesso

  1. Pingback: Firenze » ECOpitti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews