Saldi estivi 2013: le date d’inizio per Regione e un vademecum contro le truffe

shopping saldi estivi 2013

Il primo weekend di luglio sarà all’insegna dello shopping (eccentricvintage.blogspot.it)

Roma – Come ogni anno in estate torna puntuale l’appuntamento con i saldi. E complice anche il caldo che tarda ad arrivare, in tanti approfitteranno del primo weekend di luglio per andare in giro e dedicarsi così allo shopping.

I commercianti invece sperano che i saldi estivi 2013 possano offrire loro una boccata d’aria in tempi di forte crisi economica, in cui i consumatori per fronteggiare le spese destinate ai pagamenti di tasse e fatture, hanno ridotto i propri acquisti.

Si spende quindi meno, e per comprare magari qualcosa desiderato da tempo, si attende proprio la stagione dei saldi. Per molti sarà quindi un’occasione per effettuare le compere rimandate nelle ultime settimane, e usufruire così di prezzi più accessibili e vantaggiosi. Non mancheranno certo le occasioni per rinnovare il proprio guardaroba, con nuovi capi d’abbigliamento, scarpe e accessori, oppure concedersi qualche regalo tecnologico, come ad esempio lo smartphone o tablet di ultima generazione.

Nonostante le grandi attese, i saldi estivi 2013 potrebbero però rivelarsi piuttosto deludenti per i negozianti, come dimostrano le ultime stime sui consumi effettuati da Confcommercio nei mesi scorsi. La stagione dei saldi avrà una durata di quarantacinque giorni, e ciascun negoziante almeno tre giorni prima dell’inizio, dovrà esporre un cartello utile a comunicare l’arrivo della stagione dei saldi.

Oltre a tante offerte non mancano però truffe e raggiri. Ecco allora alcuni consigli per effettuare i propri acquisti in tutta serenità.
Prima di procedere all’acquisto è opportuno verificare che il cartellino della merce indichi il prezzo di partenza, la percentuale di sconto applicata e il relativo costo finale. È consigliabile recarsi in negozio magari qualche giorno prima dell’inizio dei saldi, e confrontare ancora il costo dello stesso capo o prodotto in diversi punti vendita, al fine di determinare quale sia il più conveniente.

La merce in saldo deve essere ben visibile, così da distinguerla senza difficoltà dalla quella non in sconto, come spesso capita con le nuove collezioni: i saldi infatti possono essere parziali. Se al di fuori dei saldi i negozianti accettano i pagamenti elettronici, come bancomat o carte di credito, allora dovranno consentirli anche durante il periodo dei saldi.

Il cambio è rimesso in genere alla discrezionalità del negoziante, per esempio quando il capo di abbigliamento acquistato è di una taglia errata. Tuttavia in caso di prodotto difettoso il venditore è tenuto alla riparazione o alla sostituzione, o in mancanza alla riduzione o restituzione del prezzo versato. In ogni caso il vizio deve essere segnalato entro due mesi dalla sua scoperta. È poi opportuno conservare lo scontrino che attesta l’acquisto ed effettuare una copia dello stesso, poiché la carta chimica tende a sbiadirsi e a deteriorarsi con il tempo.

Ecco quindi le date di inizio dei saldi estivi 2013 individuate per Regione:

6 luglio: Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana, Veneto
7 luglio: Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sicilia, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle D’Aosta

Angela Piras

@AngePiras

Foto: scentofobsession.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews