Salari: calo del potere d’acquisto di quasi 5500 euro

La Cgil fa il punto della situazione sui salari in Italia

di Redazione

A due anni dalla crisi che ha investito tutto il mondo e soprattutto l’Italia, sotto osservazione le perdite accumulate nelle retribuzioni e nell’economia in generale.

Lo scorso decennio è stato all’insegna delle perdite: occupazione, produttività e salari con un tasso di crescita pari allo zero a cui corrisponde un aumento dell’inflazione, ben al di sopra della media europea, e del debito pubblico.

Il segretario generale della Cgil Guglielmo Epifani ha dichiarato: «C’è un grande problema di abbassamento dei salari soprattutto legato al prelievo fiscale», mettendo in evidenza la necessità di diminuire la pressione fiscale sul reddito da lavoro dipendente.

A pesare sulla situazione anche la distribuzione del reddito che in Italia e tra le più diseguali.

Il lavoro costante e combinato della perdita dei salari netti, all’aumento delle disuguaglianze e del calo di investimenti e di produttività ha provocato la caduta della quota distributiva del lavoro sul reddito nazionale.

Leggendo il rapporto Ires-Cgil si riscontra un incremento medio reale di 16,4 euro al mese nel biennio 2009-2010, ma considerando l’abbattimento del reddito, causato dal ricorso alla cassa integrazione, l’aumento effettivo risulta pari solo a 5,9 euro al mese.

In sostanza l’Italia si trova a dover affrontare un circolo vizioso in cui la quota distributiva del lavoro è nel contempo causa e conseguenza delle perdite economiche del Paese.

Foto | via www.calciomercato.it;  www.aduc.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews