Russia: violento incendio in un sottomarino nucleare

sottomarino

Un sottomarino classe ‘Oscar’ (it.wikipedia.org)

Mosca – Grande paura in Russia per un violento incendio scoppiato all’interno di un sottomarino nucleare. Il sottomarino protagonista dell’accaduto è il K-150 Tomsk, in manutenzione in un molo del territorio del Primorie, nell’estremo oriente russo, a circa 25 chilometri da Vladivostok. Il K-150 ha preso fuoco questa mattina nella regione di Primorye, mentre erano in corso lavori di manutenzione. A renderlo noto è stato un portavoce del dipartimento locale del ministero delle Emergenze, come riportato dalle agenzie russe. Le autorità hanno assicurato che non ci sono feriti, ne’ rischi di perdite radioattive. Un rappresentante del cantiere navale Zvezda, dove è avvenuto l’incidente, ha definito improbabile l’ipotesi che l’incendio possa causare un’esplosione e ha escluso pericoli per i residenti. «Le armi sono state rimosse e la situazione è completamente sotto controllo», ha detto un funzionario citato da Itar-Tass. Il Tomsk era ormeggiato dal 2010 a causa di problemi al sistema di raffreddamento del suo reattore nucleare.

Nel 2011 nel nord-ovest del Paese, si era verificato un altro rogo a un sottomarino a propulsione atomica, che non fece vittime. Più tardi, però, emerse la notizia che, nonostante quanto dichiarato dalle autorità, durante l’incendio a bordo si trovavano diversi missili nucleari. Intanto, l’agenzia Interafx ha fatto sapere che verrà istituita una commissione speciale per quantificare l’entità dei danni causati al Tomsk dalle fiamme e i suoi tempi di riparazione. Mentre proseguono le operazioni di spegnimento, sono state inviate due navi anti incendio e una per il controllo delle radiazioni.

Il rogo è scoppiato durante alcuni lavori di saldatura nella zona di zavorra del sottomarino dopo che una sega a gas usata per tagliare una grata ha infiammato una vecchia gomma di rivestimento, cavi e vernice. Secondo fonti del quartier generale della Flotta del Pacifico, il pericolo di una esplosione è minimo perché la cisterna è esterna alla parte stagna del sommergibile, dove è localizzato anche il reattore.

Alberto Staiz

Foto homepage: it.wikipedia.org

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews