Russia. Putin deride l’Ue e Obama ma la Cecenia esplode

vladimir putin

Il presidente russo Vladimir Putin (Quotidiano.net)

Mosca – La Russia «è diventata più forte». Sono queste le parole che il presidente russo Vladimir Putin ha scandito durante il discorso annuale alle Camere parlamentari riunite. Un discorso in diretta televisiva che ha voluto toccare temi a tutto tondo, irando a sottolineare il rapporto di forza di Mosca, non solo sulla Crimea, ma anche sullo scacchiere internazionale.

LEGITTIMO L’INTERVENTO IN CRIMEA – Impossibile per Putin non iniziare dalla situazione che l’annessione della Crimea alla Russia ha creato in Ucraina. L’agenzia Agi.it, riferisce come Putin abbia definito il referendum con il quale la Crimea si è unita alla Russia, legittimo. Dalché la nazione si è impegnata a rispettare l’Ucraina e la «sua sovranità», mentre la «tragedia del sud-est» è – secondo Putin – la dimostrazione che la risposta russa alla crisi è «giusta».

OCCIDENTE SCHERNITO – Poi una battuta all’Occidente: le sanzioni con le quali l’Ovest vorrebbe punire ed arginare la presenza russa in Ucraina, non solo non otterranno l’effetto sperato dalla Ue e dall’America, ma diverranno un «enorme stimolo ad accelerare lo sviluppo del Paese». Paese che ha il suo tesoro nelle riserve di petrolio e gas e con cui è in grado di variare l’andamento dell’economia e degli equilibri nel Vecchio Continente che da essi dipende.

Nel discorso alla nazione in diretta Tv, al quale hanno presenziato anche il premier Dmitri Medvedev e il patriarca di Mosca Kirill, Putin ha quindi continuato affermando che le «sanzioni Occidentali» sono solo una «reazione nervosa degli Usa o dei suoi alleati», arrivando a schernire l’Ovest affermando che la politica del contenimento contro la Russia «non è stata inventata ieri». Esiste da decenni, se non secoli, scandisce ancora Putin, il quale ricorda che «parlare alla Russia da una posizione di forza non ha senso». Tradotto: l’Occidente non può nulla contro il colosso Russia.

E per rendere ancora più chiaro il concetto, Putin ha annunciato una amnistia totale per tutti i capitali che rientreranno in Russia. La «garanzia» di cui parla Putin prevede che nessuna autorità solleverà questioni fiscali e giudiziarie, soprattutto nei confronti di ciò che arriva dall’Ucraina. Questo anche per allentare il legame che la nazione ha con l’Occidente in quanto, afferma Putin davanti le Camere riunite: «I nostri amici americani, direttamente o da dietro le quinte influenzeranno sempre le relazioni con i nostri vicini, a volte non si sa con chi parlare: con i governi di alcuni paesi o direttamente con i loro protettori americani».

IN CECENIA – Intanto, però, il terrorismo ceceno ritorna a farsi sentire in Russia. Secondo le fonti di sicurezza del Caucaso del nord, dieci uomini delle forze dell’ordine sono morti in uno scontro a fuoco con guerriglieri ceceni, nella zona di Grozny. Il commando avrebbe attaccato il posto di polizia provocando la strage e il ferimento di altre 20 persone, oltre la morte di sette terroristi.

I guerriglieri, riporta Ansa.it, erano una cellula del movimento islamista Emirato del Caucaso e avrebbero rivendicato l’attacco in Cecenia nel mentre il presidente Putin era intento nel suo discorso.

Chantal Cresta

Foto || quotidiano.net

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Russia. Putin deride l’Ue e Obama ma la Cecenia esplode

  1. avatar
    Andrea Boffelli 04/12/2014 a 12:49

    Diffamatori alle dipendenze di Washinton, lo sapete che erano ceceni i fondamentalisti dietro alla strage della maratona di Boston?! E lo sapete che il leader dei terroristi è stato uno dei bracci destri di Bin Laden?! E lo sapete che questi terroristi han forti legami con l’ISIS??

    Invece che fare propaganda spiccia a favore di Obama perché non raccontate le cose come stanno e non aprite gli occhi sul fatto che i russi combattono i fondamentalismi da sempre e meriterebbero di collaborare con la NATO, invece che riesumarla sempre e solo per legittimare le politiche USA con vecchi stereotipi desueti?!?!?!?

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews