Rubava farmaci trasferendoli in Costa d’Avorio. Arrestato infermiere

Un infermiere ivoriano è stato arrestato dai NAS di Alessandria per aver rubato farmaci e dispositivi medici per oltre 650 mila euro dagli ospedali pubblici

furto medicine ospedali piemontiTorino – Un infermiere di quarantatré anni, di origine ivoriana, è riuscito a rubare agli ospedali pubblici piemontesi medicine e dispositivi medici per un valore complessivo di oltre seicentocinquanta mila euro. Adesso l’uomo è stato arrestato.

LA VICENDA – Le indagini sono partite lo scorso giugno, quando i carabinieri del NAS di Alessandria hanno ricevuto diverse denunce su furti di farmaci e dispositivi medici da parte dei dirigenti degli ospedali di Cuneo e provincia. Con la collaborazione dei carabinieri di Alba, l’infermiere ivoriano è stato arrestato in flagranza di reato, mentre usciva dall’ospedale di Asti con la merce appena rubata: farmaci come atropina, dopamina, lucentis e dispositivi tecnici come bisturi, laringoscopi, cannule, cateteri e garze.

Durante le indagini che hanno portato all’arresto, i carabinieri del Nas hanno scoperto che in sette anni il quarantatreenne ivoriano era riuscito a sottrarre agli ospedali pubblici piemontesi un grande quantitativo sia di medicinali che di attrezzatura medica, equivalente a oltre seicentocinquanta mila euro, che poi trasferiva direttamente in Costa d’Avorio. In particolare, pare che l’uomo abbia commesso undici furti a partire dal 2007 negli ospedali pubblici di Cuneo, Asti e Alba.

pilloleDAGLI OSPEDALI ITALIANI A QUELLI DELLA COSTA D’AVORIO – L’uomo, approfittando del suo tirocinio come infermiere, aveva l’accesso ad ambulatori e magazzini, dai quali prelevava tutto il materiale che poi portava direttamente in Costa d’Avorio. L’infermiere aveva duplicato le chiavi, riuscendo a rubare grandi quantità di medicine e di dispositivi, soprattutto per la chirurgia oculistica. Come poi hanno appurato i carabinieri, tutta la refurtiva veniva trasferita nell’ospedale della cittadina ivoriana dell’infermiere tirocinante, Abidjan, la più popolata del Paese. Parte delle medicine e dei dispositivi tecnici sono stati recuperati e riportati negli ospedali pubblici italiani.

È risaputo che gli ospedali della Costa d’Avorio in generale, e quello della città di Abidjan in particolare, abbiano bisogno continuo e incessante di medicinali e di dispositivi medici. Tuttavia, il furto dagli ospedali pubblici italiani non è la soluzione al problema.

Mariangela Campo

@MariCampo81

Fonte foto: www.targatocn.it; www.lafinanzasulweb.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews