Roma, una notte da imperatrice. Il Milan vola agli ottavi con Ibra e Dinho

Una rimonta alla Appio Claudio Ranieri dei vecchi tempi e una prova di quantità e qualità. Parte più che bene la due giorni italiana di Champions, con l’esaltante ribaltone dell’Olimpico, che proietta la Roma ad un punto dalla qualificazione, e la vittoria in pieno controllo del Milan, che guadagna gli ottavi di finale con un turno di anticipo.

ROMA – BAYERN MONACO 3-2: Gomez (B) 33′ e 39′ p.t.; Borriello (R) 4′ s.t., De Rossi (R) 36′ s.t., Totti (rig.) (R) 39′ s.t.

Ranieri festeggia con Menez (sport.tiscali.it)

Alla Roma una notte così mancava da tempo. Dopo i due schiaffoni della partita di andata, era lecito farsi tremare almeno un po’ le gambe di fronte alla corazzata tedesca. Il primo tempo, nello specifico, è stato un lungo tremolìo: la scelta di tenere capitan Totti ancora in panchina, per lasciare spazio al pur caldissimo Menez, sembra essere un suicidio tattico lungo 45 minuti. La Roma nel primo tempo non ne azzecca una e spalanca due volte la porta a SuperMario Gomez, che tra il 33′ e il 39′ si fa beffe altrettante volte di una retroguardia giallorossa ai limiti dell’imbarazzante. Nella ripresa ci sarebbe da togliere in blocco difesa e centrocampo, ma Ranieri preferisce limitarsi a rinfoltire la squadra con l’esperienza di Simplicio a discapito del giovane Greco. Dopo 4 minuti è già tempo di aggiornare il tabellino: Menez fa terra bruciata sulla fascia destra, Marco Borriello si avventa sul suo traversone e riesce a mettere dentro splendidamente, seppur in precario equilibrio. Ci sono ancora 40 minuti abbondanti per riagganciare il Bayern e alla mezz’ora arriva anche Francesco Totti a puntellare l’attacco giallorosso. 360 secondi dal suo ingresso e la Roma impatta: Vucinic serve Riise in profondità, traversone del norvegese e palla per De Rossi che a due metri dalla porta spalancata non può proprio sbagliare. Il wurstel tedesco è ormai bello e cotto. Passano altri 3 minuti e Kraft – con un’uscita da sottiletta che tiene fede al suo nome – stende inesorabilmente Pizarro in area di rigore. Dagli 11 metri Totti va a prendersi il suo terzo boato di gloria dell’anno. Alla Roma basterà un pareggio a Cluj nell’ultimo turno per volare agli ottavi. Ma guai ad accontentarsi.

AUXERRE – MILAN 0-2: Ibrahimovic (M) 19′ s.t., Ronaldinho (M) 46′ s.t

Ronaldinho torna a gioire per un gol (sportisland.net)

Full control. Gli inglesi liquiderebbero in due semplici parole la prestazione del Milan di ieri sera. La squadra di Allegri continua a sorprendere sempre di più per la solidità difensiva e per la lucidità delle scelte di gioco. I francesi sono rinfrancati dalla vittoria con l’Ajax dello scorso turno e, sgambettando il Milan, potrebbero sognare ancora la qualificazione. Allegri dimostra di non avere fretta e nei primi 45 minuti preferisci preoccuparsi di spezzare le velleità transalpine, rallentando il ritmo del gioco e lavorando ai fianchi di un Auxerre fin troppo disciplinato tatticamente. Ibra è il solito pericolo pubblico ambulante e si aggira sornione nella metà campo avversaria, dispensando perle di saggezza per i compagni. Se Gattuso non divorasse alla mezz’ora il gol dello 0-1, da solo di fronte al portiere, il Milan potrebbe persino andare al riposo senza patemi d’animo. Per sbloccare il risultato, invece, serve ancora una volta l’Ibrahimovic a pieno servizio: palla vagante al limite dell’area e destro impressionante dello svedese che va ad infilarsi sotto la traversa, incenerendo il portiere avversario. La partita potrebbe benissimo finire lì, perché l’Auxerre si butta disordinatamente in avanti e non partorisce nulla di statisticamente interessante. Il colpo di scena è che Ibra riesce a fare un assist anche lasciando il posto a Ronaldinho: lo svedese, stremato, torna in panchina e il brasiliano a tempo scaduto pennella il colpo di biliardo del raddoppio rossonero con un sinistro chirurgico all’angolino basso. Ottavi di finale agguantati, a San Siro con l’Ajax tra due settimane sarà poco più di una passerella.

Francesco Guarino

TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE ———->

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

1 2

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews