Passeggini vuoti in Campidoglio. Genitori contro aumento costo asili a Roma

passeggini

Migliaia i passeggini che hanno preso d’assalto il Campidoglio. Il flash mob organizzato dall’ex assessore Gigi De Palo ha portato oggi, in piazza del Campidoglio a Roma, migliaia di passeggini vuoti per protestare contro l’aumento delle tariffe dei nidi e l’annullamento dell’esenzione per il terzo figlio.

A fine Luglio quando in molti erano in vacanza, con una delibera della Giunta, il sindaco Ignazio Marino ha cancellato l’esenzione dal pagamento della retta dell’asilo nido per il terzo figlio aumentando il costo delle tariffe. E questo dopo che le famiglie avevano già firmato il documento sottopostogli dallo stesso Comune di Roma che ne attestava l’esistenza. Quindi ad iscrizioni già chiuse.

LA PROTESTA DEI GENITORI ROMANI - Mamme e papà romani arrabbiati e indignati che, di fronte ad una crisi spietata, si vedono togliere una delle poche agevolazioni che potevano avere in caso di prole  numerosa.  Una protesta che prende il via dal problema dei nidi a Roma ma che al contempo vuole sottolineare come siano le famiglie le uniche a pagare le conseguenze della crisi.

Schermata 2014-10-04 alle 13.30.43

I tagli ai servizi e gli aumenti delle tariffe incidono tra l’altro nella già bassa natalità registrata qualche giorno fa nel nostro Paese, dove si registrano 62mila nati in meno. E proprio con un flash mob di grande impatto, portando in Campidoglio i passeggini di quei bambini che mai nasceranno o che sono invisibili per il Governo, i promotori chiedono il rilancio di una serie di interventi a sostegno della famiglia, dell’infanzia e della natalità.

FARE CASSA SULLE FAMIGLIE – Come racconta Il Fatto Quotidiano l’aumento delle tariffe mensili va dal 7 al 15,5%” tanto che  Secondo de Palo insieme ai genitori e alle associazioni sta promuovendo un ricorso collettivo che vuole portare il Comune di Roma davanti al Tribunale Amministrativo Regionale.

«È un’Italia senza futuro, perdiamo dodicimila nati l’anno. Abbiamo fatto un ricorso al Tar contro questa decisione del Comune, quello che è successo è assurdo. Queste cose non si fanno». E continua: «Noi chiediamo di essere ascolti, questo è un popolo reale. Se non ci ascolteranno replicheremo davanti a Palazzo Chigi, e allora saremo molti di più, oggi ci siamo mossi sulla base di un semplice passaparola».

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews