Roma: inchiesta Parentopoli all’Ama. Indagato l’ad Panzironi

Addetti dell'Ama al lavoro

Roma – La trama dell’indagine sulle assunzioni di parenti ed amici all’Ama, azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nella capitale, si allarga e coinvolge l’amministratore delegato, Franco Panzironi, insieme ad altre quattro persone di cui non sono stati resi noti i nomi.

La procura di Roma, che sta lavorando per far luce sulla presunta irregolarità nel reclutamento, basato più su uno scambio di favori tra conoscenti che su procedure limpide e trasparenti, ha disposto una serie di perquisizioni per un reato ipotizzato - nei confronti di Panzironi – di abuso d’ufficio.

L’uomo si è dichiarato nel frattempo assolutamente sereno e fiducioso nel lavoro della magistratura. Consapevole che quella delle perquisizioni è una procedura dovuta sotto il profilo formale, Panzironi si è augurato che le indagini possano dimostrare la sua totale estraneità ai fatti e alle accuse, concludendosi nel più breve tempo possibile.

Quello che ha travolto l’Ama è solo un ramo dello scandalo parentopoli nella città capitolina e il suo sindaco, Gianni Alemanno: in diversi settori i legami di famiglia si sono dimostrati la via più facile e battuta per assicurarsi un lavoro.

Foto via: www.amaroma.it

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews