Roma in Scena: un’estate di cultura minuto per minuto

Dal 24 giugno al 17 settembre il Sistema Musei Civici offre serate di musica, danza, teatro, arte e letteratura

di Laura Dabbene

Il logo della manifestazione che anima l’estate romana 2010

ROMA –  L’Urbe si sa, è bella in tutte le stagioni, ma l’estate 2010 riserva a turisti e residenti novità e sorprese all’insegna di una fruizione tutta particolare degli spazi museali del Comune di Roma, e di molte altre location, che da oggi al prossimo 17 settembre ospiteranno gli eventi di Roma in Scena: un fittissimo e vasto programma che include appuntamenti adatti a tutti i palati, tra incontri letterari e performance musicali o teatrali.

Dopo il successo riscosso nel 2009, e grazie al partenariato di enti pubblici e privati, l’ Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma può riproporre anche quest’anno una serie di iniziative che puntano a valorizzare il patrimonio storico-artistico attraverso l’arma della cultura e dell’aggregazione sociale, ma anche e soprattutto a vivacizzare l’estate. Dopo la metà di luglio, è vero, la città tende a “svuotarsi”, ma sempre di più turisti italiani e stranieri scelgono di trascorrere le proprie vacanze romane sfruttando questi periodi di minor assedio di traffico e anche parecchi autoctoni sono, per motivi diversi, costretti a restare a casa. Per tutti Roma in Scena può essere l’occasione per scoprire qualcosa di nuovo.

Scorrere il calendario degli eventi costituisce un vero tour-de-force attraverso tutti i campi della cultura e non resta che l’imbarazzo della scelta.

L’esordio nell’ambito letterario è con il Trastevere noir festival al Museo di Roma in Trastevere (24-27 giugno), con un sequel di ospiti annoverati tra i maestri del giallo italiano contemporaneo: oltre Carlo Lucarelli il pubblico potrà incontrare Giancarlo De Cataldo, Margerita Oggero e Massimo Carlotto. Nello stesso museo la letteratura sarà protagonista dal 6 all’8 luglio con un reading delle più appassionate lettere d’amore di tutti i tempi da parte dell’attrice Isabel Russinova. Il settembre letterario vedrà protagonisti invece dei preziosi compagni di viaggio, con la rassegna Storie di uomini e di cavalli presso il Museo Napoleonico (10-15 settembre): a latere di proiezioni di immagini e video, ampi spazi per la lettura di brani di prosa e poesia per raccontare il rapporto tra l’uomo e questo straordinario animale.

Non meno ricco il panorama di proposte per gli amanti e appassionati di musica. Ai Musei Capitolini appuntamento il 27 giugno con una selezione dei grandi compositori del cinema, da Nino Rota a Nicola Piovani, mentre all’Ara Pacis il 5 luglio sarà la serata della musica afroamericana, con uno spettacolo dedicato alla regina del blues Bessie Smith. Suoni del mondo protagonisti indiscussi di questa stagione di Roma in Scena: contaminazioni balcaniche nello spettacolo Identità e ritmi del Mediterraneo alla Centrale Montemartini il 9 luglio (con Tony Esposito e gli Stasi), ritmi cubani nel musical Evolution salsa a Villa Torlonia il 10 luglio, dove nel Casino Nobile toccherà ai classici del jazz americano il 18 e 19 luglio e all’esperienza operistica di inizio-novecentesca di sapore mittel-europeo, dei grandi Mascagni e Puccini, il 10 e 11 settembre.

Teatro a go-go, spaziando dall’antichità all’attualità contemporanea. Per i cultori del teatro classico, imperdibili l’evocazione della tragedia di Euripide nello spettacolo Medea, Medeas, Medeam il 15 e 16 luglio all’Esedra del Marco Aurelio e la serie di spettacoli in programma ai Mercati di Traiano, dedicati alla figura di Traiano (Il giovane imperatore di Roma, 27-31 luglio)), di Omero e Virgilio  (Epos da Iliade – Odissea – Eneide; 21 e 22 luglio), o incentrati sul rapporto magico tra Uomini e Déi nella mitologia e nella religione greco-romana (3-5 settembre). Teatro classico anche al Museo della Civiltà Romana dal 5 al 15 settembre con l’Aulularia di Plauto e Donne al parlamento di Aristofane.

Anche il planetario tra le sedi degli eventi per grandi e piccini

Passando per il teatro inglese del XVII secolo con il Volpone di Ben Jonson e l’ispirazione sempre seicentesca per la messa in scena di Caravaggio – L’esilio di un uomo alla ricerca di Dio (entrambi al Palazzo dei Conservatori in Campidoglio, rispettivamente il 21 luglio e il 26 luglio), senza trascurare un’originale rivisitazione dell’ariostesco Orlando Furioso (Centrale Montemartini, 10-11 settembre), l’estate teatrale romana vedrà omaggi all’opera di maestri del Novecento come Italo Calvino (concerto spettacolo Le città invisibili; Museo dell’Ara Pacis 13 settembre) o alla memoria di “eroi” del nostro tempo (Ci posso offrire qualche cosa? In memoria di Paolo Borsellino ; Centrale Montemartini, 20-22 luglio).

Potevano mancare arte, danza e cinema? Ovviamente no! Ecco allora il fascino delle proiezioni che ridanno luce e colore alle pareti scolpite dell’Ara Pacis (29 giugno e poi 7 luglio-8 settembre ogni mercoledì), le magiche coreografie sulle note di Antonio Vivaldi (Esedra del Marco Aurelio, 7 luglio) e la rassegna di proiezioni al chiar di luna Étoiles Mystérieuses ai Giardini di Villa Medici (12-23 luglio).

Per i più piccoli gli appuntamenti più sfiziosi sono con i laboratori e i giochi del progetto Scienzazionale! L’estate a Technotown (1 luglio-12 settembre) e il Festival dell’Universo per Bambini al Planetario il 4 settembre.

Insomma non mancano le alternative per gli assetati di cultura in questa estate romana 2010!

FOTO/ via http://www.museiincomuneroma.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews