Roma, è il giorno dell’Europride e del concerto di Lady Gaga

Roma – E’ arrivato il giorno dell’Europride a Roma, evento internazionale dell’orgoglio Glbt (lesbian, gay, bisexual, transgender), organizzato ogni anno in una città europea diversa. La prima iniziativa è stata nel 2006 a Londra, poi è stata la volta di Madrid, Stoccolma, Zurigo, Varsavia, mentre i prossimi Europride sono previsti a Londra (2012) e Marsiglia (2013). Il corteo partirà intorno alle 17 da piazza dei Cinquecento, per poi sfilare lungo le vie del centro ( sono 40 i carri previsti alla parate e oltre mezzo milione i partecipanti previsti), e concludersi al Circo Massimo, dove le casse inizieranno a sparare la musica mixata dai deejay intorno alle 19.

Non finisce qui. Sul palco, dopo alcuni interventi degli organizzatori, salirà, intorno alle 21, l’attesissima Lady Gaga. Giunta questa notte all’aereoporto romano di Fiumicino a Roma, la cantante super scortata e protetta, ha schivato fotografi e giornalisti ma non ha scampato l’applauso di un gruppetto di fans.

La show girl terrà il suo discorso, per poi cantare Born this way. Lo ha spiegato Diego Longobardi, il direttore artistico. Dopo una parte politica, ci sarà ancora spazio per la musica. Un gruppo di drag queen interpreterà un omaggio musicale pensato per la star. Secondo l’attuale scaletta, la parte politica sarà affidata, in ordine, al comitato organizzatore dell’Europride (che include Mario Mieli, Arcigay, Agedo, Famiglie Arcobaleno e Mit), all’Epoa (European Pride Organizers Association), che assegna, ogni anno, l’Europride, e alll’associazione Ilga (International Lesbian and Gay Association). Nel corso della serata ci sarà anche il passaggio di consegne ufficiale tra Roma e Londra, sede, nel 2012, dell’Europride.

Grande attesa dunque per il discorso della stella del pop che non potrà che non parlare in difesa dei diritti gay: la relazione sulle condizioni degli omosessuali e dei transessuali italiani. Una relazione che delinea un quadro di sostanziale arretratezza, rispetto a quasi tutti i Paesi europei. Ancora, evidenzierà la totale assenza di qualsiasi forma di tutela per le coppie di fatto. Infine, Lady Gaga spiegherà che il governo italiano ha mal recepito la direttiva europea per la parità di trattamento sui luoghi di lavoro. Da questi dati di fatto, la cantautrice molto probabilmente improvviserà il discorso.

Ovviamente non possono non mancare le polemiche e le preoccupazioni soprattutto da parte dell’ala dei cattolici, che temono offese e provocazioni rivolte al Papa e alla religione in generale. Tra poche ore vedremo che succederà…

Redazione

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews