Riuso intelligente con ‘Te lo regalo se vieni a prenderlo’

Riuso intelligente con 'Te lo regalo se vieni a prenderlo', ovvero come regalare e regalarsi oggetti al tempo della crisi

Te lo regalo se vieni a prenderlo

L’immagine di copertina della pagina Facebook del progetto ‘Te lo regalo se vieni a prenderlo’

Roma - Te lo regalo se vieni a prenderlo è il gruppo del riuso intelligente che, su Facebook, ha già migliaia di iscritti. Solo la community del Lazio vanta circa trentamila membri. Poi ci sono quella della Lombardia con circa ventunomila iscritti, il gruppo della Toscana con ventimila e quello della Liguria con circa sedicimila membri. Si tratta di un vero e proprio ‘mercatino dell’usato’ online, attraverso cui scambiare liberamente oggetti di ogni tipo, a patto di andare a prenderseli direttamente a casa di chi li offre, ‘Te lo regalo se vieni a prenderlo’, appunto.

IL CONCETTO BASE – Alla base del progetto c’è l’idea secondo cui gli oggetti inutilizzati delle nostre abitazioni (e sono davvero tanti!), possono essere regalati, invece che buttati o accatastati all’interno di cantine e solai. Ogni oggetto che non utilizziamo più, se è ancora in buono stato, può diventare un oggetto utile per un’altra persona, quindi, perché non regalarlo affinché possa trovare una nuova vita attraverso il riuso, aiutando così a migliorare anche la qualità della vita di tutti noi, evitando le discariche?

COME FUNZIONA? – Trattandosi di ‘gruppi chiusi’, è necessario chiedere l’iscrizione. Il fondatore, Salvatore Benvenuto, insieme con gli altri amministratori dei vari gruppi chiusi regionali, decideranno se farvi entrare o meno nella rete social, secondo alcuni criteri da loro stabiliti e che si possono leggere sulla pagina Facebook ‘Amici di Te lo regalo se vieni a prenderlo’. Poi, inserire un annuncio in bacheca, è facilissimo: bisogna postare una foto o un video dell’oggetto che si intende regalare, descriverlo dettagliatamente e specificare il luogo dove si può ritirare il regalo. Gli annunci inseriti in bacheca possono essere offerte, ma anche richieste: l’unica regola da seguire è quella di scrivere sempre in bacheca e non nella chat privata del social network, proprio per evitare l’uso improprio del progetto. Chi riceve un messaggio privato da un utente che cerca di aggiudicarsi l’oggetto, dovrebbe infatti segnalarlo agli amministratori. Sulla pagina del gruppo si possono solo postare annunci di offerta o di richiesta: per condividere opinioni, dubbi, o qualunque altra informazione che può essere utile a far crescere il progetto, gli ideatori hanno creato la già citata pagina ‘Amici di Te lo regalo se vieni a prenderlo’, sulla quale si può socializzare, riflettere o chiedere consigli.

Mariangela Campo

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews