Rino Gaetano assassinato dalla massoneria?

rino gaetano - radio rai it

Rino Gaetano (foto via: radio.rai.it)

Il celebre cantautore Rino Gaetano morì a soli 30 anni in un incidente stradale sulla via Nomentana, il 2 giugno del 1981. Alla vigilia dell’anniversario della sua nascita (domani avrebbe compiuto 63 anni) rispunta la tesi dell’omicidio, già spesso ventilata in passato. A rilanciarla questa volta è l’avvocato Bruno Mautone. Nel libro Rino Gaetano. Assassinio di un cantautore, il penalista analizza vari indizi e prove raccolte nel corso degli anni e arriva a sostenere fermamente la tesi che Rino Gaetano sia stato assassinato.

A sostegno della sua ipotesi Mautone dichiara: «Ben cinque ospedali romani interpretarono non sufficientemente la gravità delle ferite riportate da Gaetano nonostante un gravissimo trauma cranico, il cantautore è stato praticamente lasciato morire. Tutto questo proprio il 2 giugno, festa della Repubblica. Un caso? Provate a leggere attentamente i testi delle canzoni di Rino Gaetano, e capirete che la sua morte, alla fine, non è stata una tragica fatalità».

Secondo l’autore la tesi sarebbe anche confermata dalle dichiarazioni dello stesso Rino Gaetano che, in un’occasione, disse: «C’è qualcuno che vuole mettermi il bavaglio. Io non li temo. Non ci riusciranno. Sento che le mie canzoni saranno cantate dalle prossime generazioni. Che, grazie alla comunicazione di massa, capiranno cosa voglio dire questa sera. Capiranno e apriranno gli occhi, anziché averli pieni di sale. E si chiederanno cosa succedeva sulla spiaggia di Capocotta».

Capocotta, secondo Mautone, non sarebbe una località nominata a caso dal cantautore, ma un evidente riferimento alla morte di Wilma Montesi, ritrovata cadavere su quella spiaggia nel 1953. Un decesso ancora misterioso, dopo anni di indagini che fecero tremare anche alcuni importanti politici. La pubblicazione di questa inchiesta, secondo Mautone, potrebbe riaccendere i riflettori sul decesso Rino Gaetano spingendo la magistratura ad aprire un’inchiesta sulla sua morte. Mautone spiega inoltre che tutta la produzione di Rino Gaetano è intrisa di riferimenti alla massoneria e ai grandi misteri degli anni sessanta e settanta della storia italiana. Secondo Mautone, Gaetano avrebbe fatto parte della massoneria, allontanandosi da essa e iniziando ad attaccarla nelle sue canzoni. Questo fatto avrebbe spinto la stessa massoneria ad assassinare il cantautore.

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews