Rifiuti in Abruzzo: arrestato il sindaco di Spoltore

Marino-roselli

Marino Roselli

Roma – Ancora arresti nel mondo della politica nazionale. Gli agenti del corpo forestale dello Stato di Pescara hanno fermato, questa mattina, l’ex presidente del Consiglio regionale abruzzese e segretario generale dell’Api, Marino Roselli, il sindaco di Spoltore, Franco Ranghelli, e il consigliere comunale del Psi, Luciano Vernamonte, perché variamente implicati in un’inchiesta sull’urbanistica di Spoltore e sulla gestione dei rifiuti locali.

A riferirlo all’agenzia di stampa Reuters, in queste ore, è stato lo stesso corpo forestale.

Particolare sarebbe anche il ruolo di Vernamonte, il quale – tra gli incarichi – ha rivestito, tempo fa, anche il ruolo di vicepresidente di Ambiente Spa, la società che, appunto, gestisce l’affidamento dei rifiuti nel comune di Spoltore.

I 3 sono attualmente agli arresti domiciliari e sono accusati di corruzione, concussione, abuso d’ufficio, falso ideologico e turbativa d’asta. Reuters fa sapere che, al momento, non è stato possibile raggiungere i legali dei 3 indagati per qualche commento.

Chantal Cresta

Foto|| abruzzo24ore.tv; blog.corsincitta.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews