Resident Evil Afterlife: sangue e non morti in 3D

Il quarto capitolo di una delle saghe horror e d’azione più amate  in 3D… Un successo o una delusione?

di Veronica Leanza

Milla Jovovich

Il Quinto Elemento è tornato, l’attrice Milla Jovovich torna a vestire i panni dell’eroina di uno dei giochi più amati dai ragazzi e non solo, il progetto Alice, una macchina da guerra geneticamente modificata, frutto di studi di un’organizzazione segreta e malefica, l’Umbrella Corporation.

Il film si apre proprio da dove si è chiusa la precedente pellicola: Resident Evil Extinction.

Tokyo: Con l’aiuto dei suoi cloni, Alice riesce ad introdursi in una delle sedi della malefica Organizzazione. Durante  lo scontro iniziale, la ragazza viene privata dei suoi poteri, proprio da coloro che l’avevano trasformata.

Dopo lo scontro e tornata umana, la giovane si reca in Alaska, con lo scopo di trovare la fantomatica “Arcadia”, una città in cui l’infezione non è giunta, e dove i pochi sopravvissuti al VIRUS T si sono rifugiati. Lì ritrova la sua amica Claire Redfield (Ali Larter) che però ha perso la memoria, in sua compagnia si recano nella vecchia Los Angeles, “la Città degli Angeli”.

Arrivate a destinazione s’imbattono in un gruppo di superstiti bloccati in un carcere. Qui verranno a sapere che Arcadia, non è in Alaska come si pensava, ma molto più vicina di quanto si poteva immaginare. Insieme ai nuovi sopravvissuti e con l’aiuto di un misterioso prigioniero (Wentworth Miller), proveranno in tutti i modi a raggiungerla: la città della salvezza.

Questa la trama del quarto capitolo della saga cinematografica Resident Evil, basata sui videogiochi “survival horror” della Capcom, il primo ad  essere distribuito con la nuova tecnologia 3D. Nel 2006 si prese in considerazione la possibilità di creare un quarto capitolo del film che avesse come location cinematografica Tokyo. Il film mischia insieme elementi presi dai due videogiochi “Resident Evil Code – Veronica” e “Resident Evil 5” del 2009.

CONTINUA A LEGGERE —->

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

1 2

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews