Recensione – ‘Intorno’, il primo disco dei Beltrami

Beltrami

La cover di ‘Intorno’, primo disco dei Beltrami

Da qualche giorno è in rotazione radiofonica Tu, il mare, il secondo singolo dei Beltrami (potete vedere il video in coda alla recensione) tratto dal loro album d’esordio Intorno. Il disco, che vanta tra le altre una collaborazione con Roberto Angelini, è un’opera rassicurante e innovativa allo stesso tempo. I testi si incamminano sulla sicura strada del cantautorato italiano con uno sguardo alle nuove tendenze del pop d’autore, e i suoni scivolano dal pop al jazz, al rock.

INTORNO – Un ottimo esordio quello dei Beltrami: testi profondi e impegnati accompagnati da uno sfondo musicale tanto bello quanto imprevedibile. Ascoltando la prima traccia del disco, Solo per essere noi, caratterizzata da sonorità elettriche e da un ottimo arrangiamento degli archi di Giovanna Moro, non si immaginerebbe mai di poter ascoltare, a seguire, Lo spazio di una sillaba, un brano che racconta la difficoltà di una coppia di trovare le parole giuste per raccontarsi su un tappeto di sonorità R&B.

Segue una ballata con protagonista una chitarra acustica che ricama ogni strofa e si apre solo nel ritornello. Il brano migliore è sicuramente Primadì, scoppiettante jazz anni ‘30 con un buon testo a farcire la musica. Buon pezzo anche Eureka, decisamente pop, una ballata malinconica impreziosita dalla lapsteel guitar e dalla voce di Roberto Angelini. L’Essenza di Me è la canzone più introspettiva dell’album molto vicina al sound dei Negramaro. Leggeri è il pezzo che non ti aspetteresti, musicalmente si arriva alla bossa nella sezione ritmica e chitarra acustica. Tu, il mare è sicuramente il pezzo più radiofonico, ancora Giovanna Moro, ottima protagonista agli archi.

OTTIMO ESORDIO – Un sound cantautoriale, quello dei Beltrami, musicalmente vero, suonato con gusto e cantato con passione. Una band che sa suonare, scrivere e cantare bene è merce rara, soprattutto in questo periodo. Un album che non ti aspetteresti che va ascoltato più volte per assaporarne ogni piccola sfumatura, per respirarne l’autenticità. Ottimo esordio, dunque, per questi ragazzi che sicuramente riserveranno belle sorprese in futuro.

 

Serena Prati

@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews