Quirinale, Milena Gabanelli respinge al mittente candidatura del M5S. Ecco perchè

Milena Gabanelli

Milena Gabanelli

Roma – A distanza di ventiquattro ore dalla conclusione delle Quirinarie, che di fatto hanno decretato la sua designazione da parte del Movimento Cinque Stelle alla più alta carica dello Stato, Milena Gabanelli interviene per dire la sua.

La giornalista di Report rifiuta l’offerta, e al tempo stesso coglie l’occasione per motivare questa sua decisione, con una lettera indirizzata al Corriere della Sera. Pur apprezzando infatti i voti dei militanti del Movimento, che l’hanno scelta per la professionalità mostrata in tanti anni di onorata carriera giornalistica, Milena Gabanelli non ricoprirà il ruolo di possibile candidato alla presidenza della Repubblica. Di conseguenza non sarà quindi parte della rosa di candidati che aspirano ad essere il successore di Giorgio Napolitano, il cui mandato si concluderà proprio nei prossimi giorni.

La Gabanelli confessa che l’intenzione di non avere le qualità per ricoprire tale importante ruolo. «Che io non avessi le competenze per aspirare alla Presidenza della Repubblica mi era chiaro sin da ieri – si legge nella lettera al Corriere – ma ho comunque ritenuto che la questione meritasse qualche ora di riflessione. E non è stata una riflessione serena».

Poi il chiarimento verso chi ha espresso così tanta fiducia nei suoi confronti, come per chiarire che il suo non è certo un modo per sottrarsi alle responsabilità. «Quello che mi ha messo più in difficoltà in questa scelta – confessa – è stato il timore di sembrare una che volta le spalle, che spinge gli altri a cambiare le cose ma che poi quando tocca a lei se ne lava le mani».

Quindi la decisione di continuare a fare giornalismo. «Io sono una giornalista, e solo attraverso il mio lavoro, che amo profondamente, provo a cambiare le cose, ad agire in prima persona, appunto». A seguito del parere negativo della professionista, il Movimento dovrà fare riferimento agli altri due possibili candidati emersi dalle votazioni: il fondatore di Emergency Gino Strada e il Stefano Rodotà.

Angela Piras

Foto: biografieonline.it; style.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews