Questa settimana a teatro. Gli spettacoli a Roma e Milano

Filippo Timi veste i panni di Amleto

L’estate è ormai entrata nel vivo, ma il teatro – intrattenimento culturale le cui stagioni si aprono solitamente in autunno per terminare a fine primavera – continua a riservare sorprese ed appuntamenti degni di livello.

A Milano il week end di metà luglio vede tra gli spettacoli più interessanti la personale rilettura di Filippo Timi, volto noto del grande schermo oltre che del palcoscenico, del capolavoro shakespeariano Amleto. Fino al 15, al Teatro Neri Parenti nell’ambito della rassegna Summer Timi che vedrà per tutto il mese in scena l’attore perugino in veste di interprete e regista, è in cartellone Amleto², nuovo allestimento dello spettacolo prodotto nel 2009 da SantoRocco&Garrincha. Insieme a Stefania De Santis alla regia e con Lucia Mascino, Marina Rocco, Luca Pignagnoli ed Elena Lietti sul palco, Timi offre al pubblico una singolare interpretazione della vicenda umana del principe di Danimarca, capace di stravolgere – senza deformarla o tradirla – la vena tragica e drammatica dell’eroe dell’esser-o-non-essere.  Ironia e intelligenza sono gli ingredienti chiave della rivisitazione di questo classico, virtù di un Amleto del XXI secolo in grado di uscire dalla gabbia dorata del proprio personaggio e prendersi gioco di se stesso e del proprio ineluttabile destino.

Estivo anche l’evento di domenica 15 luglio a Villa Clerici, parte della rassegna I Teatri di Villa Clerici che si terrà fino al prossimo 2 agosto ed ha già visto in scena la coppia Ferrari-Travaglio con Anestesia totale. Lo spettacolo in programma per questo fine settimana è invece un curioso pot pourri di musical accomunati dalla figura del protagonista Manuel Frattini. L’attore, interprete a teatro di numerose commedie musicali come Pinocchio, Peter Pan e Aladin, veste questa volta i panni di se stesso alle prese con una vera e propria Sindrome da musical. Questo il titolo dello show, firmato dalla cantante Lena Biolcati, in cui Frattini – incalzato da personalità multiple ossessive che non sono altro che i personaggi da lui portati in scena – rivive momenti canori e danzanti dei suoi stessi spettacoli, arricchendoli con citazioni e riprese dai più famosi ed amati musical di tutti i tempi, da Grease a Chorus Line, e dalle produzioni Disney.

All’insegna dell’impegno è invece la serata di lunedì 16, sempre a Villa Clerici, con il ‘prete anarchico’ Don Gallo a prestare la voce al predicatore domenicano Girolamo Savonarola. A questa figura e al suo messaggio spirituale è infatti dedicato Io non taccio, scritto da Stefano Massini e accompagnato dalla musica di Valentino Corvino, eseguita dal vivo dall’ensemble C-Project.

Roma offre altresì momenti teatrali adatti a tutti i palati.

I più esigenti, colti e raffinati non potranno mancare l’appuntamento alle Terme di Caracalla, dove fino a domenica 15 luglio è Il combattimento di Tancredi  e Clorinda, operetta su musica di Claudio Monteverdi ‘riletta’ da Giorgio Battistelli e Mario Martone, ad occupare il palcoscenico. Presentato per la prima volta nel 2005 al Festival di Ravello, lo spettacolo ha il proprio punto di forza nella riflessione sui contrasti, gli stessi che Battistelli e Martone hanno rilevato nell’VIII Libro dei Madrigali Guerrieri et Amorosi di Monteverdi e quindi deciso di portare in scena. Contrastante rispetto alla consuetudine è in un certo senso anche la scelta di sollevare il sipario in un orario insolito per il teatro serale all’aperto, le 19, per godere appieno del tramonto capitolino dietro le vestigia dell’antica Roma.

Studio per Ecuba, il 19 luglio al Teatro romano di Ostia antica

Di forte impatto anche Studio per Ecuba, giovedì 19 luglio al Teatro di Ostia Antica. Con la regia e la coreografia di Aurelio Gatti l’antico teatro romano rivive con una spettacolo di danza e recitazione tratto da Euripide, Virgilio e Seneca e dedicato alla tragica figura di Ecuba, moglie di Priamo, lo sconfitto re di Troia. Protagoniste l’attrice Cinzia Maccagnano e i danzatori Luna Marongiu, Carlotta Bruni e Rosa Merlino sulle musiche originali di Lucrezio De Seta. Altrettanto ‘alto’, sebbene accessibile anche ai non ferrati in campo teatrale, è il Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare nell’allestimento di Riccardo Cavallo al Silvano Toti Globe Theatre. Lo spettacolo è in scena dal 4 luglio e ancora fino a domenica 15 proseguono le rappresentazioni di questa commedia elisabettiana venata di magia e mistero, in cui il Bardo seppe intrecciare magistralmente il mondo reale e quello dei sogni al punto quasi da non poterli e saperli più distinguere.

Per chi invece vuole davvero ridere senza pensieri ecco la comicità di Pericolo di coppia, scritto e interpretato da Marco Cavallaro con la regia di Claudio Insegno. L’appuntamento con questa commedia brillante, riflessione sulle strane dinamiche dell’amore, della vita affettiva di coppia ma anche della scelta di restare single, è per lunedì 16 luglio al Giardino della Fontana dell’Acqua Paola, all’interno della rassegna FontanonEstate 2012.

Laura Dabbene

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews