Quattro senatori M5s ‘contro’ Grillo. Di mira ora la Bignardi

orellana

Orellana, uno dei 4 senatori che si dissociano dal M5s

L’ennesima bufera mediatica che vede protagonista il Movimento 5 stelle non cenna a placarsi. Anzi, più passano le ore, più monta la polemica. Prima col la bagarre in aula per l’applicazione della “tagliola” della Boldrini, poi per la domanda postata da Grillo su Facebook sempre sul presidente della Camera. Ma se la maggior parte dei grillini, militanti e simpatizzanti, hanno un po’ cavalcato l’onda polemica, (salvo alcune scuse dell’ultima ora), 4 senatori hanno invece deciso di dissociarsi.

«Abbiamo aderito al Movimento 5 stelle per essere parte attiva di un cambiamento e contribuire a migliorare il rapporto dei cittadini con le istituzioni. I fatti accaduti e gli attacchi personali dell’ultimo periodo non hanno dato né un segnale positivo né propositivo». La firma in calce alla nota è di Lorenzo Battista, Laura Bignami, Monica Casaletto, Luis Alberto Orellana, che si dissociano dalle ultime prese di posizione offensive nei confronti della presidente della Camera.

“CONTRO GRILLO” E IN DIFESA DELLA BOLDRINI  I cittadini esponenti  del movimento ribadiscono alcuni concetti basilari del confronto politico che, potremmo dire, fanno parte del buon senso in generale. Sostengono infatti che il confronto con l’avversario e il rispetto per le istituzioni dovrebbero essere valori imprescindibili della vita politica. «Stigmatizziamo con fermezza ogni forma di violenza e di aggressione sia verbale che fisica. Se da una parte Internet deve essere libera, è altrettanto vero che un certo tipo di messaggi, compresi alcuni post pubblicati sul blog di Grillo e le esternazioni dei responsabili della comunicazione M5S, possono innescare reazioni scomposte.»

PIÙ ATTENZIONE SUI CONTENUTI - I quattro senatori poi lanciano un appello anche ai responsabili dei contenuti del blog e della comunicazione del M5s affinché ci sia un maggiore controllo sulle pubblicazioni e sulle esternazioni. Una maggiore presa di responsabilità e di consapevolezza sull’attività di comunicazione che, per i grillini, si basa totalmente su Internet, strumento non facile a controlli o moderazioni.

m5s bignardiCASALINO M5S CONTRO LA BIGNARDI - A tutto il polverone dei giorni scorsi ci si mette anche Rocco Casilino, dipendente dell’ufficio stampa del M5s alla Camera, che scrive una lettera contro l’intervista ad Alessandro Di Battista di Daria Bignardi alle Invasioni Barbariche. La giornalista aveva infatti chiesto a “Dibba” del passato fascista di suo padre.

“Cara Daria Bignardi – scrive Casalino – come sarebbe per te se ti invitassi a una trasmissione tv e le domande fossero: come si sente tuo figlio a scuola ad avere il nonno mandante di un assassinio? Com’è l’aver sposato il figlio di un assassino? E se insistessi su questa domanda come hai fatto tu per il padre ex fascista di Di Battista?”

Casalino, nella lettera aperta pubblicata dal blog di Beppe Grillo, continua poi criticando il modo strumentale con il quale all’intervista di Di Battista sia seguita quella di Corrado Augias che, invece di parlare del suo libro, ha parlato del M5s creando parallelismi con il fascismo.

PARLAMENTARI M5S CON FAZZOLETTO BIANCO - Intanto con un tweet Beppe Grillo ha annunciato una nuova modalità di  protesta, quella dei fazzoletti bianchi. I parlamentari del M5S porteranno un fazzoletto bianco finché, dice il comico genovese,  ”la vera democrazia non sarà  ristabilita”. E rilancia l’hasthag #nuovaresistenza di cui vi abbiamo parlato qualche giorno fa.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews