Quando un libro salva la vita: la storia di Jason Derfuss

E' proprio il caso di dirlo: a volte un libro salva la vita! E' quello che è successo a Jason Derfuss, uno studente ventunenne dell'Università della Florida

Il libro che ha salvato la vita a Jason Derfuss (Fonte foto: www.facebook.com)

Il libro che ha salvato la vita a Jason Derfuss (Fonte foto: www.facebook.com)

La cultura è importante. A volte salva la vita. Letteralmente. È il caso di Jason Derfuss, studente ventunenne della Florida State University, che è stato salvato da un libro.

QUANDO LA CULTURA SALVA LA VITA – Jason si trovava all’interno della biblioteca dell’Università: stava per uscire, quando d’improvviso un uomo ha cominciato a sparare all’impazzata contro chiunque, riuscendo a ferire tre persone prima di essere fermato dalla polizia locale, che lo ha ucciso.

Il giovane studente è stato il primo bersaglio al quale si è rivolta l’arma dell’uomo omicida: nonostante questi abbia sparato, Jason è riuscito a guadagnare l’uscita, a chiamare la polizia che ha fermato a il folle cecchino, a rilasciare una dichiarazione alle Forze dell’ordine nella quale non si capacita di come sia riuscito a salvarsi e, infine, a tornare a casa.

(Fonte foto: www.facebook.com)

(Fonte foto: www.facebook.com)

Ed è proprio nella sua stanza che Jason si accorge di essere stato colpito, eccome. Il colpo che aveva sentito dietro di lui era partito e arrivato. Solo che invece di prenderlo in pieno, uccidendolo, aveva trapassato prima il tessuto del suo zaino e poi le pagine del suo libro, che avevano fermato il proiettile. Infatti, all’interno del libro che gli ha letteralmente salvato la vita, Jason ha trovato il proiettile. A questo punto, Jason torna dalla polizia a spiegare come mai si fosse salvato e facendo vedere il proiettile, non prima di aver postato le foto dello zaino, del libro e del proiettile sul suo profilo Facebook.

Quando la vicenda si è conclusa, il giovane ha realizzato la portata di ciò che gli era accaduto: si è infatti detto “miracolato”, pensando al fatto che se non avesse avuto lo zaino sulle spalle, con al suo interno il libro John Wiclif – Great Medieval thinkers a quest’ora sarebbe morto. Il ragazzo ha detto: «Avevo pensato di non essere stato un bersaglio. Invece la verità è che potevo essere morto, di sicuro è intervenuto Dio a salvarmi».

Mariangela Campo

@MariCampo81

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews