VIDEO Processo Tav: Erri De Luca assolto. Vince la libertà di espressione

Lo scrittore Erri De Luca è stato assolto dall'accusa di "istigazione al sabotaggio" perché "il fatto non sussiste". La liberta' di espressione vive

Erri De Luca

Erri De Luca (fonte:ilquotidianoitaliano.it)

TORINO - Risuona nell’aula del tribunale la sentenza: «Assolto perché il fatto non sussite». Questo l’epilogo di un processo allo scrittore napoletano Erri De Luca con l’accusa di istigazione al sabotaggio della Tav per le sue dichiarazioni contrarie a questa nuova linea, che gli sarebbero costate otto mesi di condanna.

LA DICHIARAZIONE SPONTANEA - Questo procedimento penale, fin dall’inizio, ha fatto molto discutere in quanto definito una “condanna alle idee”, interpretato come una sorta di “abuso di potere” della magistratura sulla libertà di espressione, coinvolgendo intellettuali, politici, principalmente francesi, che hanno da subito sposato la causa dello scrittore italiano e si sono battuti affinché il processo non si celebrasse, in quanto l’accusa fosse inconsistente.

Al suo ingresso in aula Erri De Luca era apparso combattivo rilasciando una dichiarazione spontanea, un discorso, in cui ha mostrato la sua convinzione e ragione. Non ha ritrattato, né tornato indietro sulle sue posizioni, ma sottolineato l’importanza delle sue idee:

«Sarei presente in quest’aula anche se non fossi io lo scrittore incriminato per istigazione. Aldilà del mio trascurabile caso personale, considero l’imputazione contestata un esperimento, il tentativo di mettere a tacere le parole contrarie. Confermo la mia convinzione che la linea sedicente ad Alta Velocità va intralciata, impedita e sabotata per legittima difesa del suolo, dell’aria e dell’acqua. [...] Sabotare, verbo nobile e democratico pronunciato e praticato da Gandhi e Mandela con enormi risultati politici»

 

L’ACCUSA E LA RISPOSTA DI DE LUCA – L’intellettuale partenopeo era stato accusato dai pm Antonio Rinaudo e Andrea Padalino di aver usato parole che avrebbero potuto “incitare a commettere reati”, ma l’accusato, difeso dagli avvocati Gianluca Vitale e Alessandra Ballerini, ha sempre replicato asserendo con forza che la sentenza sarebbe stata il risultato della libertà di espressione del nostro Paese e che per difendere un diritto così nobile avrebbe anche sopportato il carcere. Durante la decisione del giudice, Immacolata Iadeluca, dalle 10 alle 13,  De Luca ha dichiarato, senza mai ritrattare nulla:«La mia parola contraria sussiste e aspetto di sapere se costituisce reato.» De Luca ha infatti ricordato di essere stato incriminato per un articolo del codice penale che risale al 1930, norma superata dall’entrata in vigore della Costituzione.

Lo scrittore non ha dimenticato, nel suo discorso, di nominare gli intellettuali che non gli hanno mostrato il loro sostegno in questa battaglia dichiarando che si son presi la responsabilità della loro assenza, ma ha apprezzato il sostegno della società civile e dei lettori che non lo hanno mai abbandonato e continuano a sostenerlo con forza e mostrando tutta la loro solidarietà.

LA CONTRORISPOSTA DELLA TAV FRANCESE – Il legale Alberto Mittone della società francese Ltf, la società italo-francese che si impegnata nel progetto e delle opere preparatorie della Torino-Lione e nel settembre 2013 aveva denunciato Erri De Luca, ha replicato: «Rispettiamo la decisione del giudice non ne faremo una battaglia campale, ma nei momenti di tensione sociale ci sono dei limiti che soprattutto gli intellettuali dovrebbero rispettare».

Quella di Erri De Luca, di oggi, sembra essere la vittoria contro il tentativo di mettere a tacere la libertà di espressione e di pensiero in Italia, sempre più spesso messa a tacere e a rischio di censura. Lo scrittore ha mostrato come la forza delle idee, il credere negli ideali e l’avere un pensiero critico possa vincere ogni accusa.

Mariateresa Scionti

@marysha87

 Fonte: http://www.giornalettismo.com, ilquotidianoitaliano.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews