Prince, media Usa: ‘Aveva l’Aids e si stava preparando a morire’

'Prince aveva l'Aids e si stava preparando a morire'. La rivelazione choc arriva da una fonte dell'ambiente discografico intervistata dal National Enquirer

(www.sologossip.it)

(www.sologossip.it)

La sua sieropositività era diventata Aids conclamato.  Prince aveva ricevuto la notizia sei mesi fa.  E da allora «si stava preparando a morire», afferma la fonte – un manager dell’industria discografica che intende restare anonimo – nel corso di un’intervista al National Enquirer.

LA RIVELAZIONE CHOC - Prince era stato dichiarato sieropositivo negli anni ’90. «Dio può curarmi e mi guarirà» sembra dicesse agli amici più stretti. E aveva deciso di curarsi con la preghiera, come raccomandato dai Testimoni di Geova dei quali faceva parte. Ma adesso, «I dottori gli avevano detto che il suo emocromo era insolitamente basso e che la sua temperatura corporea era scesa pericolosamente – racconta il discografico –  aveva una gravissima carenza di ferro, era molto debole e spesso disorientato. Mangiava di rado e quando lo faceva non riusciva a trattenere il cibo». Le sue condizioni, negli ultimi tempi, erano peggiorate drasticamente. Perdita di peso, colorito giallastro, punta delle dita bluastra. Il decesso è avvenuto 5 giorni dopo che il suo jet privato è stato costretto a un atterraggio di emergenza «in seguito a una overdose di antidolorifici». E nelle ultime ore, prima di essere trovato morto nell’ascensore di casa, era stato visto andare ripetutamente in una farmacia locale con fasci di prescrizioni.

(www.billboard.com)

(www.billboard.com)

“IN BOLLETTA” – Di recente il quotidiano britannico Daily Mirror aveva raccontato di come il principe del pop fosse stato costretto a tornare sulle scene per rimpinguare le sue finanze. Le spese del cantante sembra superassero ampiamente gli introiti. Nonostante il valore della sua musica sfiori i 2 miliardi di euro, Prince «era cronicamente in bolletta», soprattutto negli ultimi anni. Probabilmente ora è chiaro a cosa fossero destinate tutte le innumerevoli spese. «Ha pagato la scelta – spiegano gli amici più stretti – di non aver mai accettato che le sue canzoni, la sua musica, fossero usate nelle colonne sonore di film o in trasmissioni tv. I diritti gli avrebbero portato enormi guadagni, ma lui si è sempre rifiutato ‘di vendere la sua arte’». «E’ sempre rimasto fedele alla convinzione che i suoi lavori dovessero restare di sua proprietà – ha spiegato la sorella, Tyka Nelson, all’Enquirer – che la sua musica non fosse in vendita». A febbraio, per avere un po’ di liquidità Prince aveva sfidato le sue condizioni fisiche e il dolore e aveva affrontato 36 ore di volo per un tour in Australia.

LE PRIME INDISCREZIONI – Qualche giorno prima della sua morte, due siti web americani avevano anticipato la notizia su una «celebrità afro-americana malata di Aids» non specificando però il nome. Il 18 aprile, in particolare, Gossip.it aveva scritto: «Abbiamo ricevuto notizia che una star afro-americana avrebbe l’Aids. Dal momento che non siamo in grado di confermare, ci limitiamo a dirvi che non si tratta di Magic Johnson. Secondo una persona molto vicina al cantante- scriveva ancora Gossip.it- avrebbe contratto la malattia negli anni ’90 e ha smesso di curarsi 2 anni fa. Riteniamo che stia sempre peggio e che potrebbe venire a mancare entro l’estate».

Antonietta Mente

@AntoMente

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews