Prezzo del petrolio ai livelli del 2007. La benzina costa il 40% in più

Il prezzo dei carburanti: una speculazione petrolifera e statale (blognotizie.com)

Il prezzo del petrolio è sceso al minimo da sette mesi a questa parte in Asia, vicino a 91 dollari al barile. Tutto ciò accade sulla scia del via libera dell’Iran all’agenzia Onu per il nucleare: gli inviati delle Nazioni Unite potranno infatti far ripartire l’indagine sull’arricchimento dell’uranio nel Paese.

La cifra in questione, 91 dollari al barile, fa impressione. Si tratta infatti della stessa cifra che, approssimativamente, costituiva il prezzo del greggio sul finire del 2007. Quando la benzina (e fa male solo ricordarlo) oscillava a prezzi tra gli 1,3 e gli 1,4 euro al litro.

Una speculazione ben nota quella costituita dall’immediato rialzo operato dagli operatori petroliferi in corrispondenza dell’aumento del prezzo del petrolio, a cui però non corrisponde l’equivalente ribasso nel momento in cui il prezzo cala.

Nel 2007 il prezzo industriale del greggio era arrivato a toccare a fine anno i 570 euro per 1000 litri, a cui andava sommata l’Iva (226 euro, chiaramente variabile a seconda del prezzo del barile) e l’accisa, stabile per tutto l’anno a quota 564 €/1000 litri.

Al mese di aprile 2012, invece, secondo i dati disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, a parità di prezzo al barile, il prezzo industriale è schizzato a 824,90 €/1000 litri, con l’Iva inevitabilmente salita a 321 € e le accise, ahinoi, stabili dall’inizio dell’anno all’imbarazzante cifra di 704,20 €/1000 litri. In pratica le sole accise costano quasi quanto costava un litro di benzina, tasse ed Iva incluse, prima dell’avvento dell’euro.

Rispetto al 2007, anno in cui il prezzo del barile era identico a quello di oggi, la benzina costava circa il 40% in meno: 1,3 contro 1,85. C’è solo da chiedersi, probabilmente invano, quando verranno presi provvedimenti contro le compagnie petrolifere e quando si smetteranno di considerare le accise sulla benzina l’unica strada percorribile per lo Stato per battere cassa.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews