Premio Campiello: le novità e le tradizioni dell’edizione 2014

Novità e tradizioni per l'edizione 2014 del Premio Campiello: a presiedere la Giuria dei Letterati sarà l'attrice Monica Guerritore

Premio CampielloVenezia – Anche per l’edizione 2014, la cinquantaduesima, sono iniziati i lavori per il Premio Campiello, uno tra i più prestigiosi e famosi premi letterari in Italia e tra i più importanti del panorama editoriale nostrano. Il Premio è stato istituito nel lontano 1962, per volontà degli industriali veneti che volevano offrire il loro contributo alla promozione della narrativa italiana e a incentivare e diffondere il piacere per la lettura, consapevoli del fatto che un premio letterario trovi il suo significato più profondo proprio nella creazione di nuovi lettori.

IL PREMIO CAMPIELLO – Queste le parole di Piero Luxardo, imprenditore, docente di Letteratura Italiana contemporanea e Ricercatore presso l’Università di Padova, nonché Presidente del Comitato di gestione del Premio Campiello, durante un’ intervista rilasciata all’agenzia letteraria «Sul Romanzo» a proposito della cinquantaduesima edizione dell’evento:

«Il Premio Campiello è stato concepito dagli industriali del Veneto a suo tempo come concreta testimonianza dell’impegno civile e culturale del ceto imprenditoriale a beneficio di una collettività e di una regione. Riversare una quota delle risorse generate dal fare impresa a favore della propria gente e della propria terra mi sembra l’obiettivo più lineare e condivisibile. Il Campiello è nel frattempo assai cresciuto, è diventato una delle manifestazioni letterarie più importanti e prestigiose a livello nazionale, costituendo oltretutto un elemento propulsore innegabile per la cultura e l’editoria. Tutto questo grazie soprattutto all’assetto sempre più professionale e mirato che Confindustria Veneto, nel corso degli anni e con apposite risorse, ha conferito all’organizzazione del premio stesso. Potrei sintetizzare dicendo che ormai il Campiello è una delle più prestigiose risorse immateriali, un vero e proprio brand dell’imprenditoria veneta».

IL REGOLAMENTO – Possono concorrere alla cinquantaduesima edizione del Premio Campiello tutte le opere di narrativa pubblicate in volume per la prima volta tra il 1° maggio 2013 e il 30 aprile 2014 e regolarmente in commercio. Sono ammessi solo romanzi italiani di autori viventi; sono invece esclusi saggi, raccolte di poesia e opere tradotte da altre lingue.

Il 30 maggio 2014 è in programma, a Padova, la selezione della cinquina finalista. La rosa dei cinque finalisti verrà scelta dalla Giuria dei Letterati,

Premio Campiello

Monica Guerritore presiederà la Giuria dei Letterati del Premio Campiello 2014

formata da noti rappresentanti del mondo culturale italiano e presieduta, per questa edizione, da Monica Guerritore: gli altri giudici sono Riccardo Calimani, scrittore e storico; Philippe Daverio, storico dell’arte e professore universitario; Paola Italia, docente di Filologia e Letteratura italiana presso La Sapienza di Roma; Nicoletta Maraschio, presidente dell’Accademia della Crusca; Luigi Matt, docente di Storia della lingua italiana presso l’Università degli Studi di Sassari;  Salvatore Silvano Nigro, docente presso lo IULM di Milano; Ermanno Paccagnini docente presso l’università Cattolica di Milano; Silvio Ramat docente presso l’università di Padova e, infine, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo presidente dell’ omonima Fondazione di Torino.

A proposito della Guerritore come Presidente della Giuria dei Letterati, ecco le parole di Roberto Zuccato, Presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto:

«Monica Guerritore, interprete dalla straordinaria sensibilità culturale, maestra nell’animare la scrittura con le azioni e le parole, saprà coordinare con autorevolezza e competenza i lavori della Giuria dei Letterati, a cui spetta il compito di selezionare le cinque opere finaliste».

Il vincitore del Premio Campiello verrà scelto, invece, da una Giuria Popolare composta da trecento lettori e la cerimonia di premiazione si svolgerà il 13 settembre 2014 a Venezia, presso il Gran Teatro La Fenice.

Nel corso degli anni e delle edizioni, il Premio Campiello ha sviluppato anche molte iniziative letterarie collaterali, tra cui il concorso Campiello Giovani e gli Incontri con gli autori.

GLI INCONTRI CON GLI AUTORI – Dal 2006, infatti, il Premio Campiello, per presentare gli autori vincitori dell’edizione in corso, organizza nei mesi estivi, dopo la proclamazione della cinquina finalista e prima della cerimonia finale di premiazione del vincitore assoluto, un ciclo di incontri aperti al pubblico in molte località italiane. Di norma, gli incontri sono gratuiti e aperti al pubblico fino a esaurimento posti.

Premio CampielloIL CAMPIELLO GIOVANI – Il Campiello Giovani è invece un concorso letterario rivolto a ragazzi di età compresa tra 15 e 22 anni, residenti sia in Italia che all’estero e che ha come oggetto un racconto a tema libero in lingua italiana.

Il concorso si divide in tre fasi: la prima fase prevede la selezione di 25 lavori, scelti da una Giuria di Selezione, nominata precedentemente dal Comitato di gestione del Premio Campiello e composta, di solito, da vincitori o finalisti delle passate edizioni del Campiello Giovani, da lettori di case editrici e dal vincitore delle Olimpiadi di Italiano dell’anno precedente.

La seconda fase prevede la scelta della cinquina finalista ed è curata da un comitato tecnico, composto da specialisti di letteratura italiana contemporanea. Il comitato tecnico sceglie anche il miglior racconto tra quelli arrivati dall’estero, cui viene assegnato un riconoscimento.

La terza e ultima fase consiste nell’individuazione del vincitore, scelta che viene effettuata dalla Giuria dei Letterati del Premio Campiello. Il vincitore viene premiato a Venezia durante la cerimonia conclusiva del Premio stesso e si aggiudica una vacanza studio in un Paese europeo. I cinque finalisti, invece, hanno diritto a una dotazione di libri e all’invito alla serata di premiazione finale.

I cinque racconti finalisti, infine, vengono raccolti in una collana a uso istituzionale realizzata a cura della Fondazione Il Campiello.

Dunque, non ci resta che aspettare il mese dei libri per eccellenza, maggio, per scoprire la cinquina finalista degli autori che gareggeranno per il Premio Campiello.

Mariangela Campo

@MariCampo81

Foto: www.premiocampiello.org; www.booksblog.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews