Precari e auto blu: le novità dal Consiglio dei ministri

letta (wikimedia.org)

Molte le novità introdotte dal governo di Enrico Letta

Roma – Mentre la polemica politica infuria, con il PdL che preme per la “salvaguardia politica” di Silvio Berlusconi, il Consiglio dei ministri, guidato da Enrico Letta, ha varato nel pomeriggio di ieri un decreto legge «recante disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni». Nel decreto, che dovrà essere convertito in legge ordinaria dal Parlamento entro 2 mesi, sono state inserite numerose misure a sostegno della lotta al precariato, e per la riduzione della spesa pubblica. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta:

  • Stop all’acquisto di auto blu

Pubblica amministrazione, autorità indipendenti controllate dallo Stato e Consob vedranno esteso il divieto, fino al 31 dicembre 2015, di stipulare contratti di locazione su automobili o acquistarne di nuove. Dal 2014, inoltre, gli stessi soggetti di pubblico interesse non potranno superare il tetto dell’80% di spesa su «acquisto, la manutenzione, il noleggio e l’esercizio di autovetture», senza aver prima comunicato al Consiglio dei ministri l’estensione del proprio parco auto.

  • Riduzione delle consulenze esterne

Viene confermata l’impossibilità di sfondare il tetto del 90% di spesa sulle consulenze esterne ed interne, affidate cioè a dipendenti della pubblica amministrazione. Tutti gli atti e i contratti approvati non tenendo conto di queste disposizioni verranno dichiarati nulli. I ministeri di Pubblica Amministrazione ed Economia potranno valutare l’adozione di ulteriori misure a riduzione della spesa

  • Accesso alla pubblica amministrazione

In parziale deroga alla spending review, approvata dal governo Monti, le nuove assunzioni saranno subordinate ai prepensionamenti, in modo da mantenere saldo il limite finanziario precedentemente approvato. Sarà il Ministero dell’Economia, in ultima istanza, ad autorizzare o meno le assunzioni di ulteriore personale. Le eccedenze nei pensionamenti verranno contenute con l’avanzamento di un anno (dal 31/12/2014 al 31/12/2015) della maturazione dei requisiti pensionistici, per coloro che non rientrano nelle disposizioni della legge Fornero

  • Precariato

Viene ridotta l’influenza dei contratti a tempo determinato nella pubblica amministrazione, che occorreranno solo a coprire «esigenze temporanee o eccezionali». Fino al 31 dicembre 2015, i dipendenti (non nei quadri dirigenziali) che negli ultimi cinque anni avranno lavorato per almeno tre anni nella P.A., verranno assunti a tempo indeterminato attraverso un concorso. Gli stessi concorsi serviranno poi ad assumere coloro che saranno rientrati nelle graduatorie stilate il 1° gennaio 2008. Nella sanità, verranno modificati i contratti di lavoro di 35.000 dipendenti, tra medici, infermieri e figure professionali varie.

  • Più vigili del fuoco

Il corpo nazionale dei Vigili del Fuoco potrà contare, fino al 31 dicembre 2015, sull’assunzione di 1.000 nuove unità, che porteranno il computo totale della forza di sicurezza sul territorio a 18.193 unità, contro le 17.193 di oggi. Verrà inoltre estesa alla stessa data succitata la copertura del turn-over interno, relativo al triennio precedente.

Ulteriori misure riguardano il rafforzamento dei poteri dell’Enav, l’ente che controlla il traffico aereo sull’intero territorio nazionale, la più semplice tracciabilità dei rifiuti pericolosi che attraversano l’Italia, la creazione dell’Agenzia per la coesione territoriale, che controllerà il corretto uso dei fondi dell’Unione Europea, e una riorganizzazione dei poteri delle agenzie nazionali in materia di trasparenza e lotta alla corruzione.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews