Post-Mirabello, Bossi e Berlusconi provano a cacciare Fini

Spunta una data per le elezioni anticipate. Intanto Berlusconi e Bossi vanno da Napolitano per chiedere la testa di Fini

di Nicola Gilardi

Gianfranco Fini, presidente della Camera dei Deputati

ROMA – La spallata al governo da parte dei finiani non è arrivata. Ma la solita presa di posizione di Fini ha destabilizzato la maggioranza. Le solite frecciate a Berlusconi non sono state digerite ed anzi hanno incattivito il plotone berlusconiano. C’è chi, come Capezzone, rivendica le dimissioni, mentre Umberto Bossi vorrebbe direttamente cacciarlo.

Eppure il discorso non è stato così infuocato come alcuni si attendevano, ma si sa che la dissidenza all’interno del Pdl non è tollerata. Così è partito un nuovo stillicidio e a muoversi sono addirittura i numeri uno di Lega e Pdl. I fedeli alleati vogliono incontrare il capo dello Stato per fare pressioni affinché venga allontanato il presidente della Camera. Una richiesta molto strana, visto che tale provvedimento non rientra nei poteri di Napolitano.

Berlusconi sembra essere molto confuso. Dopo il frontale della direzione nazionale, gli attacchi sono stati feroci, mentre nell’ultimo periodo il premier è parso ammorbidirsi, tanto da invocare la clemenza sulle dichiarazioni dei finiani. Adesso però è partita la carica definitiva. I finiani non rientreranno all’ovile e Berlusconi sembra essere pronto ad andare alle urne. Cosa che prima, invece, scongiurava.

Ma a cosa sono dovuti questi cambiamenti? A pesare molto sono stati i consigli del senatùr Umberto Bossi e di fatti, le sue dichiarazioni si sono tutte concretizzate. Prima aveva augurato la cacciata di Fini, che di fatto si è avvenuta, seppur attraverso una mascheratura politica, e poi ha puntato dritto verso le elezioni anticipate, che sembrano essere ora vicinissime. Aveva ragione Fini, dunque, sul fatto che il Pdl sembra farsi troppo influenzare dall’alleato padano.

Il premier è adesso molto realista. Proseguire la legislatura con il vantaggio di una manciata di voti sarebbe molto difficile e metterebbe il Pdl di fronte al fuoco amico del fronte finiano. Il «dottor stranamore» Ghedini, infatti, non sembra aver mollato la volontà di uno scudo giudiziaro per Berlusconi.

Francesco Rutelli, leader dell’Api

Le elezioni sono comunque un’incognita. La dissoluzione del governo potrebbe essere percepita come il risultato di una faida personale tra Berlusconi e Fini. Anche il peso elettorale di Futuro e libertà è ancora tutto da determinare, così come le alleanze future. Intanto sembra sbocciato l’amore fra Rutelli e Fini che fa pensare alla creazione di un terzo polo: «Fini resta in maggioranza, noi all’opposizione. Ma certamente oggi il nuovo polo centrista è più vicino».

L’opposizione sembra voler rigirare il coltello nella piaga. «In questi giorni assisteremo al gioco del cerino, ma la crisi politica è conclamata» ha dichiarato Pier Luigi Bersani. Per Casini, invece, è necessaria «una svolta e di una responsabilità nazionale ampia». Come al solito più pungente il commento dell’Idv che ne ha per tutti. Il leader dell’Udc è stato etichettato come «campione di trasformismo» e polemizzando con il Pd sugli insulti a Schifani.

I giochi, insomma, sono tutti da fare. L’unica alleanze che sembra ancora reggere è quella fra Pdl e Lega, mentre nell’opposizione c’è una rincorsa frettolosa e forsennata. Le elezioni, infatti, potrebbero essere vicine. Avere un alleato certo e sicuro potrebbe essere un vantaggio, ma tutto è ancora incerto.

Foto: www.ag-notizie.blogspot.com; www.aldighieri.com; www.politica.melitoonline.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews