‘Porn Studies’, nasce la prima rivista scientifica sul porno

La prima rivista scientifica sul mondo del porno, 'Porn Studies', sarà un trimestrale curato da studiosi britannici

porn studies

Valentina Nappi, attrice porno

Nasce la prima rivista scientifica sul porno. Il mondo della pornografia analizzato e studiato dagli scienziati in “Porn Studies”, la nuova rivista trimestrale curata dalle britanniche Clarissa Smith e Feona Attwood. Di certo un’iniziativa che diventa un precedente per lo sdoganamento del porno nella società di oggi. Vedere la pornografia sotto diversi aspetti, dall’evoluzione nel corso degli anni considerando i costumi sociali fino alla distribuzione, al marketing, all’importanza che i divi del porno rivestono o meno nel mondo d’oggi.

I CAMBIAMENTI DEL PORNO – Secondo i curatori della neo rivista sul porno, «l’hard è prodotto e distribuito ormai ampiamente, ma gran parte delle discussioni sui cambiamenti a cui è andato incontro questo mondo nell’era moderna è ancora basato su congetture». Un punto di vista moderno sulla pornografia, tema antico. Una pornografia, come ben sappiamo, presente anche nelle pubblicità e nella vita politica in tutto il mondo.

LE AREE DI STUDIO – La rivista tratterà i temi più disparati ma tutti legati al mondo del porno: «Le aree di studio della rivista comprenderanno la dimensione economica delle produzioni pornografiche, le connessioni tra questi film e il cinema mainstream, le dimensioni delle star del porno, le intersezioni tra i media sessualmente espliciti e gli attuali costumi sociali e politici. Nel primo numero di questa settimana, un articolo sul valore del porno femminista organico».

UNA PARTE IMPORTANTE DELLA VITA – Per ora verrà pubblicata a Routledge e molto probabilmente attirerà tanti lettori: «Il porno sta diventando una parte importante della vita di un numero crescente persone, anche se non si sa ancora cosa significa, realmente, per queste persone», hanno dichiarato i curatori del progetto-rivista.

Gian Piero Bruno

@GianFou

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews