Ponte dell’Immacolata: alcune idee su dove andare e cosa fare

Bagagli alla mano: Italia o Europa, l'importante è partire

immacolata

Mercatini di Natale a Merano

L’otto dicembre, giorno di celebrazione dell’Immacolata Concezione, costituisce invero il vagheggiato preludio delle festività natalizie. Come da tradizione, infatti, numerose famiglie italiane trascorreranno questa solenne giornata a metter in scena ogni sorta di decorazione: presepi, alberi agghindati ed illuminazioni fluorescenti. Quest’anno però, ad esser segnato di rosso sul calendario, ad indicare tale ricorrenza è un insolito lunedì, che ci regala così la possibilità di un weekend prolungato.

Perché, quindi, non approfittare di quest’invitante occasione per organizzare una gita fuori porta, un viaggio avventuriero o una breve vacanza low cost? Posate gli scatoloni degli addobbi e correte a fare il biglietto, noi proveremo a darvi qualche suggerimento su dove andare e cosa fare per rendere memorabile il vostro ponte dell’Immacolata.

AL NORD DEL BELPAESE – In un itinerario di viaggio animato dal clima natalizio, non si può non fare tappa nel SudTirol. Città come Bolzano e Merano sono notoriamente riconosciute come le città del Natale; qui difatti, l’estasi dei paesaggi innevati si amalgama perfettamente alle luci, ai colori ed ai suoni propriamente natalizi, regalando un’atmosfera intrisa di emozioni. Piazza Whalter a Bolzano, così come le incantevoli vie di Merano, ospiteranno le caratteristiche casette in legno del Christkindlmarkt, nelle quali verranno esposti i frutti della produzione manifatturiera e artigianale tipicamente trentina.

Anche l‘Umbria ha la consuetudine di adornare i propri borghi di eccentrici mercatini natalizi, tra i quali merita attenzione il Mercatino delle Strenne nella Perugia Sotterranea, che sfoggia un’aria particolarmente suggestiva ed accogliente. Altra celebre tradizione legata al Natale è senz’altro quella del presepe, per la quale vanta una posizione di prestigio la città di Genova. Dalla primordiale tecnica dell’intaglio e del decoro, fino alle recenti e raffinate abilità manuali, la storia della Liguria rivela come le sue origini artistiche e creative, connesse alla realizzazione del presepe, siano state coltivate e consolidate nei secoli. Manifesto di tali doti sono i magnifici presepi allestiti in tutte le chiese genovesi.

immacolata

Napoli, Via di San Gregorio Armeno

AL SUD DEL BELPAESELecce, affascinante capoluogo salentino, è rinomato non solo per l’acclamata ospitalità balneare, ma altresì per la capacità di irradiare magia natalizia. Famosa è la sua Fiera dei Presepi e dei Pastori, una ricercata esposizione di vere opere d’arte dell’artigianato autoctono. Ma la città che agli occhi del mondo intero gode del riconoscimento di patria del presepe è, senza alcun dubbio, Napoli. Basta percorrere via di San Gregorio Armeno, per ammirare le creazioni d’autore di raffinata maestria e di stravagante inventiva, per godere di capolavori fantasiosi e talvolta addirittura esilaranti: tutti tratti che delineano il marchio di fabbrica rigorosamente partenopeo. La capitale, invece, per questo lungo weekend dell’Immacolata, si colora di arte e cultura. Facendo capo al millenario patrimonio storico-artistico di cui è detentrice ineguagliabile, infatti, è stato disposto che tutti i musei e gli spazi culturali di Roma restino aperti gratuitamente e oltre il consueto orario.

immacolata

Mercatino di Natale sotto la Tour Eiffel

CAPITALI EUROPEE – Nonostante le ore contate, l’idea di sorvolare lo Stivale, per sbarcare in una delle più affascinanti metropoli d’Europa, non è certo da escludere. Prima tra tutte, Parigi, poiché, pur volendo tralasciare qualsiasi forma di sentimentalismo, quel che è indubbio è che l’aria parigina, in prossimità del Natale, abbia un suo fascino ammaliatore, capace di riscaldare anche i cuori più gelidi. Per giunta, come declinare l’invito del Marché de Noel de la Defénse, uno dei più golosi mercatini della città, traboccante di prelibatezze. E se è proprio il peccato di gola, la tentazione a cui avete scelto di cedere durante questa vacanza, allora non potete non prendere in considerazione anche Bruxelles. La capitale belga offre non solo lunghi e succulenti mercatini gastronomici, ma altresì l’opportunità di assistere ai più spettacolari giochi di luce che animano la Grande-Place della città. Se invece è la Spagna la nazione su cui vorreste puntare, preparatevi a passeggiare lungo la Fiera de Santa Lucia, nella Plaça Nova di Barcellona. Una meta imperdibile per gli amanti dello shopping, che avranno a disposizione chilometriche bancarelle ricolme di ogni sorta di gadget e regali per le feste. E se gli acquisti non andranno a buon fine, a ridarvi il sorriso ci penseranno Tió e il Caganer, due curiosi personaggi tipici del Natale catalano.

Bon voyage!

Antonietta Mente

@AntoMente

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews