Pompei, affresco all’asta su Ebay

Pompei

Il sito archeologico di Pompei visto dell’alto

Il patrimonio artistico e culturale italiano è allo sfascio, questo lo sapevamo tutti, ma che fosse possibile trovare un pezzo di affresco di Pompei su Ebay fino ad oggi era veramente cosa inimmaginabile.

AFFRESCO DI UNA DOMUS POMPEIANA SU EBAY – Un pezzo di muro affrescato delle dimensioni di trentasei centimetri, appartenente ad una Domus pompeiana del primo secolo dopo Cristo è in vendita su Ebay. Non si sa se l’affresco spacciato per originale sia veramente tale, nel caso lo fosse  proverrebbe da una collezione del diciannovesimo secolo battuta recentemente all’asta a New York.  l’Asta per l’acquisto parte da mille euro. Il venditore, al contrario di quel che si potrebbe pensare, non è un italiano, bensì una casa d’aste australiana che, una volta acquistato, lo spedirà a casa dell’acquirente in appena tre giorni lavorativi.

Pompei
L’IMMEDIATO INTERVENTO DEI CARABINIERI – Come sia possibile che un pezzo di affresco abbia raggiunto New York e sia stato successivamente battuto all’asta resta un mistero al quale i carabinieri del Nucleo di Tutela Patrimoniale stanno cercando di dare una spiegazione. Nel frattempo, però, sembra non sia possibile evitare l’asta su Ebay visto che l’affresco, venduto dall’Australia, non è soggetto alle leggi italiane. Il rischio che qualcuno riesca a comprarlo, quindi, è reale.

NESSUN TIPO DI SICUREZZA A POMPEI – Oggi un pezzo di affresco rubato e venduto su Ebay, qualche tempo fa toccò invece ad un turista georgiano che venne sorpreso mentre in tutta tranquillità strappava un pezzo di mosaico per portarlo a casa come souvenir. Il sito archeologico di Pompei non necessita solo di una manutenzione adeguata e della restaurazione delle Domus crollate ma anche di una maggior sicurezza e vigilanza che, come dimostrano i fatti, attualmente spesso vengono a mancare. Intanto gli interventi dell’Unione Europea per Pompei vengono sempre di più rallentati, ora anche dalla giustizia amministrativa. La questione sembrerebbe riguardare le gare d’appalto per la messa insicurezza della Regio VII e per il restauro della Casa di Venere.  Il Tar ha fissato l’udienza per l’assegnazione dei lavori, dopo diversi ricorsi, al 22 ottobre.

Serena Prati 
@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews