Poker online, arriva il cash game: cerchiamo di fare un po’ di chiarezza

Roma – Da ieri, lunedì 18 Luglio, in Italia è diventato possibile giocare online al Casinò con soldi veri, attraverso puntate minime disposte dalla nuova normativa, secondo il decreto Abruzzo del 2009. Poker cash, giochi da Casinò, black jack, roulette e molti altri giochi d’azzardo sono diventati legali e non richiederanno più il passaggio obbligato dei gettoni pre-pagati, per un giro d’affari che in un anno potrebbe raggiungere la cifra record di 18 miliardi.

La vera novità sta nell’introduzione della modalità Cash Game nelle poker room italiane. I giocatori non saranno più obbligati a giocare normali tornei o sit n’ go in cui ognuno paga la propria quota d’iscrizione ricevendo in cambio un tot di fiches con cui provare a vincere tutte quelle degli avversari, ovvero il cosiddetto texas hold’em sportivo che sta spopolando in tutto il mondo e anche nel nostro Paese. Ora si possono puntare ad ogni mano soldi veri.
Ovviamente esistono tavoli per tutte le tasche: ci sono i tavoli “micro” dove la puntata minima è di 2centesimi di euro, fino ai tavoli per giocatori esperti in cui la puntata minima è di 10 euro. Nessun obbligo di durata della partita, nessun inizio e nessuna fine del torneo; ci si siede al tavolo con quanti soldi si desidera (ovviamente in base alla puntata minima e quindi al tavolo scelto) e ci si alza quando lo si ritiene opportuno.

Per fare un esempio. Sono iscritto ad una poker room italiana e voglio di provare questa nuova modalità. Decido di sedermi ad un tavolo con grande buio (puntata minima) di 10 centesimi. Per poter giocare con un certo “spazio di manovra” decido di sedermi al tavolo con 10 euro. Una volta seduto potrei per assurdo incappare in una mano particolarmente fortunata e vincere 20 euro in un solo colpo, alzarmi e andar via. Al contrario potrei anche perdere tutta la somma in pochi istanti. Più probabilmente cercherò di farmi valere al tavolo per il tempo a disposizione  e ogni piatto mediamente sarà di circa 1,5 euro.

Ovviamente questo modifica e di molto il modo di giocare del pokerista che non avrà come scopo della sua partita quello di eliminare tutti gli avversari, ma solo quello di accumulare fiches con intelligenza e senza correre troppi rischi.
Su molti quotidiani, cartacei ed online, si è parlato di questa novità come del male assoluto, di una rischiosa discesa verso un’epidemia sociale e verso una più facile dipendenza dal gioco, ma è davvero così?

Dario Minieri: fenomeno italiano del poker

Senza dubbio la modalità cash a differenza di quella sit n’ go è per giocatori più esperti e non si può di certo negare che esistano dei rischi legati alla dipendenza dal gioco o che siano necessari controlli severi da parte dei gestori delle poker room per ridurre al minimo i casi di persone che “si giocano tutto” sulle piattaforme online.

Ciò che risulta pero’ sorprendente è l’accanimento contro il Poker. Lo Stato ha sempre lucrato sul vizio del gioco: basti pensare agli incassi record di casinò, slot machines, gratta e vinci e chi più ne ha più ne metta.
Vi è spesso molta disinformazione nelle affermazioni di queste giorni  riguardanti i rischi dell’introduzione del cash game.
Secondo Rolando De Luca, psicologo e psicoterapeuta tra i responsabili di gruppi di terapia contro il gioco d’azzardo a Campoformido, in provincia di Udine “Non esiste un limite tra gioco responsabile e gioco d’azzardo – sostiene -. Siamo di fronte sempre a giochi di fortuna, dove il risultato e’ determinato esclusivamente dalla sorte. Il giocatore non puo’ in alcun modo interagire impegnando la propria intelligenza o la propria forza fisica o mentale” .

Di parere nettamente opposto il pokerista professionista Dario Minieri che afferma: “Io credo che sia un grosso sbaglio pensare che il poker sia un gioco d’azzardo – sostiene Dario Minieri, membro di punta del Team PokerStars -, perche’ ha come fattore principale quello psicologico e poi quello matematico. Se tutte le volte vincono sempre le stesse persone non e’ un caso”

 

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews