Pistoia, bimba di due mesi azzannata dal cane in casa: è grave

aggressioni-di-cani-pistoia

Un cane domestico ha aggredito la bambina di due mesi di Pistoia (100caniegatti.it)

È ricoverata in gravi condizioni una neonata di due mesi, azzannata alla testa dal cane di casa mentre si trovava nel letto dei genitori. La tragedia è accaduta stamattina, poco dopo le 10 a Pistoia.

I genitori si sono accorti poco dopo del dramma, hanno chiamato i soccorsi e trasportato d’urgenza la piccola al pronto soccorso dell’ospedale, prima con la loro auto, poi con l’aiuto di un’ambulanza.

Ricevute le prime cure, è stato ritenuto opportuno trasferire la piccola all’ospedale Meyer di Firenze, dove la bambina si trova ora ricoverata.  Le sue condizioni sembrano essere gravi.

Poche ore fa era deceduta una donna vittima di un’altra aggressione da parte di un cane: si tratta della 74enne Elena Farese, aggredita lo scorso 16 luglio da due rottweiler nel giardino di una conoscente, nel quale era entrata per sfamare gli animali.

La donna era stata soccorsa dai carabinieri, chiamati dai vicini della villa di via della Giustiniana a Roma, allarmati dalle urla della donna. Gli uomini dell’Arma avevano dovuto abbattere i cani per sottrarre la donna dalle loro grinfie, ma le ferite riportate dall’anziana, dopo due mesi di agonia, si sono rivelate letali.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

2 Risponde a Pistoia, bimba di due mesi azzannata dal cane in casa: è grave

  1. avatar
    Franco 16/09/2012 a 14:56

    E.. si questi sono i primi risultati di un paese ormai in mano alle associazioni animaliste, dove si incentiva l’adozione di un cane a qualsiasi essere umano, irrilevante chi sia e il contesto dove abita!

    Nel 2012 morire sbranati dai cani ma è vergognoso! ..solo in Italia una situazione del genere, qui si necessita di regole e iniziare ad abbattere quei cani randagi che si trovano per le strade, non esiste paese al mondo che investe cifre per mantenere cani come in Italia!

    Morire si ma mai e poi mai per essere stati azzannati da un cane..
    Volete capire che qui ormai la situazione è incontrollata, abbiamo un cane ogni tre abitanti ma è pazzesco, se non diabolico, cani impazziti in quanto non hanno spazi per loro, cani segregati ore e ore negli stanzini e sui terrazzi! ..basta ci vogliono regole! Cani che defecano ovunque, non c’è rimasto un metro quadrato dove sedersi, questi psicotici animalisti non rispettano nessun divieto, entrano nei parchi e fanno defecare i loro cani, e poi noi ci portiamo i bambini… ma questo è vergognoso! …solo in Italia!
    Andare a fare footing per strada e in campagna è diventata una via triba, cani sciolti incontrollati ovunque!
    L’estate ormai è impensabile ascoltare il canto degli usignoli.. ma solo un continuo abbaiare di cani impazziti, tenuti sui balconi, recinti e quanto latro la fantasia di questi animalisti psicotici partorisce!
    Andate in Francia, in Belgio, in Germania.. e poi vedete quando sopravvive il vostro cane!

    Il cane non è un gatto e fino a un decennio fa il cane era un animale da compagnia dedicato a persone con ampi spazi, prevalentemente persone con tempo da dedicargli, chi va al lavoro alle 8 e torna alle 20 NON DEVE POSSEDERE UN CANE! …questa è la soluzione!
    I cani nelle famiglie dove ci sono i neonati devono essere le ASL a impedire la detenzione!

    Comunque il 2012 è solo l’inizio con una decina di decessi e una 50 di persone sbranate e finite in ospedale, vedrete il 2013 sarà molto peggio.. ormai la situazione è fuori controllo e i media fanno di tutto per tappare le notizie.. a pro delle lobby che producano mangimi e accessori per animali!

    Rispondi
  2. avatar
    Lelepatatele 17/09/2012 a 12:49

    Che tristezza sentire questi discorsi insensati, secondo me caro Franco tu gli usignoli li senti comunque cantare dentro la tua testa.

    Rispondi

Rispondi a Franco Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews