Piazza Affari: ancora Borse in nero in attesa dell’approvazione della manovra

borse

ansa.it

Milano – Piazza Affari negativa. Per il secondo giorno dall’inizio di settimana, la Borsa italiana segna meno insieme a tutto il resto dell’Europa.

Solo Zurigo, sempre molto forte (+4%) malgrado la crisi globale, rimane ferma su valori positivi in ragione delle misure annunciate dalla Banca centrale svizzera sui livelli di cambio del franco con l’euro. Poi, a metà giornata,  l’indice Ftse Mib ha segna una perdita dello 0,86%, l’Ftse All Share un ribasso dello 0,84% e tutti i titoli bancari hanno nuovamente appesantito il listino.

Bpm ha perso il 2,90%, Intesa l’1,85%, Unicredit è tornata negativa e cede l’1,32%. Rientra, inevece, in competizione alle normali contrattazioni, Premafin, con un calo del 4%.

Debole anche il gruppo Fiat, soprattutto dopo il report di Moody’s sul settore: Industrial -5,07%, Exor -3,26%, la società dell’auto -2,04%.

Tengono invece i giganti dell’energia, con Enel limata dello 0,57%, Eni dello 0,38%, anche grazie ai rinnovati accordi petroliferi con la Libia.

Bene anche Luxottica (+1,56%), Tenaris (+1,34%) e Parmalat, che sale dell’1,29% ma per il resto, il clima della Piazza resta ancora molto teso in atteso dei possibili risvolti positivi determinati dalla prima approvazione della manovra al Senato.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews