Pasquina e la manovra parte II: la lotta all’evasione

ROMA - In cima alle nuove norme volute dal Governo sulla manovra c’è la soluzione a tutti i problemi di bilancio del nostro Paese: carcere per i grandi evasori. Il ministro Giulio Tremonti – che presentato l’emendamento – ha annunciato che, contrariamente a quanto succede ora con l’attuale normativa, chi evade il fisco oltre tre milioni di euro non potrà più beneficiare della sospensione della pena e andrà in cella. I cittadini ancora non hanno capito se complimentarsi o indignarsi sentendo che chi non pagava le tasse per 3 MILIONI DI EURO in prigione non ci finiva.

Per lo sventurato non solo il ‘gabbio’, con passaggio immediato dagli spazi lussuosi di una villa alle angustie di una cella da condividere con criminali di altra tipologia – ma anche la pubblica gogna informatica: sui siti del comune potranno essere infatti diffusi dati sui redditi dei contribuenti.

Prigione a go-go – con un inasprimento delle pene – anche per chi si macchia di reati fiscali: sei anni in caso di dichiarazioni fraudolente mediante fatture false, anche se per importi ‘piccoli’ (fissati all’epoca a 300 milioni di lire) che prima erano punti con reclusione da sei mesi e due anni. Da uno e tre anni per omessa dichiarazione e imposta evasa a partire da 30 mila euro (prima erano 150 milioni di lire).

Più facile che si aprano le porte della gattabuia anche per l’innalzamento dei termini di prescrizione per i reati fiscali, aumentati di un terzo. Tremonti-Tex è insomma deciso ad incastrare in ogni modo i grandi e piccoli evasori spedendoli in prigione. A chi gli domandasse come intenderà allora affrontare l’eventuale aggravarsi del sovraffollamento carcerario potrebbe sempre rispondere: «Affvontiamo un pvoblema alla volta…».

Pasquina

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews