Pasquina e il ritorno di Berlusconi

ROMA – E’ stato a lungo in silenzio, ma quando è tornato a parlare lo ha fatto senza peli sulla lingua. Oggi Silvio Berlusconi – all’uscita dall’udienza per il processo Mills -  ha duramente attaccato l’esecutivo guidato da Mario Monti: «La cura del governo tecnico non ha dato alcun frutto, perciò ci aspettiamo di essere richiamati al governo in quanto siamo stati democraticamente eletti». Richiamati? Dopo tutta la fatica che si è fatta per schiodarli dalle poltrone?

L’ex presidente del Consiglio è tornato a commentare le vicende che hanno alla fine portato alle sue dimissioni e al cambio dell’esecutivo, ricordando come al precedente governo e al premier fosse addebitata – secondo lui ingiustamente -  ogni responsabilità riguardo la crescita dello spread e l’andamento negativo delle borse.

«Abbiamo deciso di farci da parte e lo abbiamo fatto con eleganza». Questa l’opinione del Cavaliere, forse un po’ confusa visto che – di elegante – nel suo esecutivo c’è stato ben poco, basti pensare ai vari bunga-bunga, alle barzellette fuori luogo, alle infelici battute, agli scherzetti e cu-cù ad Angela Merkel.  Berlusconi ha comunque sì criticato Monti e i suoi ministi, ma ha anche detto: «Se non c’è una soluzione politica alternativa, andiamo avanti così».

E allora andiamo, andiamo.

Pasquina

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews