Parroco shock: convivere peggio di uccidere

convivere

La posizione della Chiesa cattolica nei confronti dei conviventi è sempre stata ambigua. Ma don Tarcisio Vicario, prete di Cameri, in provincia di Novara, ha esagerato.

L’INCREDIBILE DICHIARAZIONE - Il parroco infatti ha fatto sapere che chi decide di convivere «si pone al di fuori del sacramento contraendo il matrimonio civile», «vive in una infedeltà continuativa». Situazione diversa rispetto a chi commette un omicidio. Uccidere un persona, secondo il prete, è semplicemente un «peccato occasionale». Quello che conta è che ci sia un «un pentimento sincero». Insomma, cari fedeli: uccidere va bene. Ma convivere assolutamente no. Chi decide di convivere, inoltre, non può «fungere da padrino o madrina» in quanto non si trova «in grazia santificante». Di conseguenza «non si può assumere l’onere e l’onore di insegnare al figlioccio la corretta via cristiana».

LE SCUSE - Evidentemente don Tarcisio si è accorto di aver esagerato, e anche parecchio. Per questo motivo ha deciso di scrivere una lettera ai fedeli della sua parrocchia in cui ha ammesso di aver usato parole «inopportune e sbagliate» che «semplificano una realtà che è complessa». Ha invitato anche tutti quanti a pregare affinché «la Chiesa novarese sappia essere sempre più una chiesa madre».

LE PAROLE DI FRANCESCO - Proprio recentemente, all’inizio di giugno, Papa Bergoglio ha parlato del matrimonio: «È una cosa bellissima la vita matrimoniale. Ed aiuta tanto ricordare le tre parole magiche che si devono dire sempre: permesso, grazie, scusa», «Siamo creati per amare, come riflesso di Dio e del suo amore. E nell’unione coniugale l’uomo e la donna realizzano questa vocazione nel segno della reciprocità e della comunione di vita piena e definitiva. Quando un uomo, una donna celebrano il sacramento del matrimonio Dio, per così dire, si rispecchia in essi: imprime in loro i propri lineamenti e il carattere indelebile del suo amore. Il matrimonio è l’icona dell’amore di Dio con noi».

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi

foto: lacasitta.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews