Palestina: UNESCO vota sì all’ingresso nell’ONU e l’Europa si divide

unesco

UNESCO

Parigi – La conferenza generale dell’Unesco ha votato a favore della Palestina come membro dell’organismo Onu. Decisione che ha immediatamente provocato la reazione degli Usa i quali si sono detti indisponibili ad accettare l’adesione dello stato islamico. A dirlo è stato il rappresentante degli Stati Uniti intervenendo alla sessione plenaria dell’Unesco, dopo il voto favorevole. Concetto ribadito dal rappesentante di Israele: il via libera è ‹‹una tragedia››.
Sono stati 107 i Membri che si sono espressi a favore dell’adesione della Palestina: 52 si sono astenuti (tra cui l’Italia), e 14 hanno votato per il no (tra cui Stati Uniti, Germania, Israele).
Inoltre, in sala ha fatto molto scalpore il sì di Paesi come la Francia, il Belgio, la Spagna, l’Austria e la Russia. Dunque, l’Europa si è spaccata in tre parti.

Al Maliki – ‹‹Questo è davvero un momento storico che restituisce alla Palestina alcuni dei suoi diritti››. E’ quanto ha affermato il ministro degli Esteri, Riyad Al Maliki, alla Conferenza generale dell’Unesco. Usa – Dopo il voto a favore della Palestina, gli Stati Uniti hanno annunciato ritireranno il contributo previsto di 60 milioni di dollari all’Unesco.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it; portal.unesco.org

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews